CACIOLI: “LASCIAMO DA PARTE I RECORD, E TESTA AL ROMAGNA CENTRO: È UNA GARA FONDAMENTALE” – VIDEO

Poco prima dell’inizio della seduta d’allenamento odierna, al Centro Sportivo di Collecchio ha preso la parola Luca Cacioli, esperto difensore crociato e vice-Capitano della squadra di Gigi Apolloni.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Quella di domenica è stata una vittoria importante, soprattutto per dare continuità alla vittoria contro il Lentigione, è venuta fuori anche una bella prestazione quindi siamo contenti. Contro il Romagna Centro è una partita importantissima, sicuramente, perchè abbiamo la possibilità di allungare senza guardare a fine gara i risultati delle altre squadre, sarebbero tre punti pesantissimi in questo momento, e cercheremo in tutti i modi di portarla a casa. Dopo il Legnago ci sarà un trittico ostico contro San Marino, Imolese e Delta Rovigo? Credo che contro il Romagna Centro non dico che sia fondamentale, ma dobbiamo portare a casa i tre punti, è una partita importante, poi ci sarà Legnago e dopo penseremo al San Marino e alle altre squadre importanti, di alta classifica, ma in questo momento è giusto pensare alla gara di domenica. Il rombo a centrocampo? Domenica mi sono trovato molto bene, siamo un po’ più coperti davanti alla difesa con Giorgino, poi con il Lentigione ero squalificato ed ho visto una partita meno bella ma è anche normale, perchè il Lentigione ha cacioli-pre-romagnapiù qualità della Virtus Castelfranco. Poi abbiamo avuto anche una settimana in più per lavorarci, e domenica si è visto un bel Parma. Non so se il rombo sarà la chiave tattica per il finale di stagione, sicuramente questa squadra secondo il mio modesto parere ha tantissimi giocatori importanti che interpretano bene diversi ruoli, credo che possiamo fare tutti gli schemi e tutti i moduli che ci sono nel calcio. Questo lo stiamo interpretando bene, però sono decisioni e valutazioni che farà il Mister in base al lavoro settimanale ed alla squadra che andremo ad incontrare. Con il rombo contro il Lentigione ha dato il fianco a qualche contropiede? Dipende un po’ dall’interpretazione nostra dal punto di vista dell’atteggiamento. Siamo entrati bene sin dai primi minuti, ma anche contro il Lentigione secondo me a parte il finale non abbiamo rischiato quasi nulla. Domenica abbiamo fatto una buonissima gara, abbiamo concesso poco o nulla, abbiamo creato tantissimo, credo che sia il modo giusto di interpretarlo. Se abbiamo parlato in spogliatoio di quando potrà arrivare la matematica? Domenica è una partita importante, sarebbe fondamentale andare a +9, che in questo momento sono tanti punti con poche partite. Credo che la bandierina del traguardo non l’abbiamo messa, ma con i tre punti domenica cominceremmo a vedere un po’ il traguardo. L’obbiettivo è di vincerle tutte, cercando di fare il massimo possibile per raggiungere il nostro obbiettivo, poi rimanere imbattuti farebbe sicuramente piacere, ma lasciamo da parte i record e restiamo con la testa rivolta alla partita di domenica che è la cosa principale di questa settimana. Mazzocchi? Pasquale ha grandissime qualità, sia fisiche che tecniche, ha fatto anche delle buone esperienze in D ed in C, non è che sta trovando delle difficoltà, è arrivato in una realtà importante, con giovani forti, il Mister ha tantissima scelta ma lui quando è entrato ha fatto bene. Deve migliorare, lo sa, credo che anche il cambio di modulo essendo lui un esterno gli complica un po’ la ricerca di uno spazio da titolare, però deve starci con la testa, continuare così, allenarsi per migliorarsi perchè ha un’opportunità importante, stare qui a Parma anche per un futuro o per un prossimo anno è importante. Deve valutare molte cose, come gli ho detto. Il defaticante del martedì? Il defaticante mi affatica… Preferisco allenarmi, il Mister ogni tanto mi dà l’opportunità, qualche volta non me la dà, faccio quello che mi dicono”.