CACIOLI: “RESTANO UNDICI BATTAGLIE, A FORLI’ ANDREMO ASSOLUTAMENTE PER VINCERE” – VIDEO

Questo pomeriggio i crociati sono tornati in campo in vista della sfida contro il Forlì. Poco prima di iniziare la seduta Luca Cacioli ha incontrato i giornalisti per fare il punto della situazione ed analizzare questo nuovo big match, fondamentale per le sorti del campionato.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del difensore crociato:

Cos’ho pensato quando ho visto il passamontagna di Baraye? Sinceramente non ho pensato che lo buttasse fuori, ma poi quando ho visto partire l’arbitro ho capito che l’avrebbe cacciato… Ormai è andata così, ha fatto un errore, non lo sapeva, e subito nel primo tempo con un uomo in meno, è normale che la partita sarebbe stata dura, non ci sarà nemmeno contro il Forlì, stava facendo bene ma abbiamo tantissimi attaccanti quindi sotto quell’aspetto siamo fortunati. Diciamo che la Ribelle è venuta a giocarsi la partita, non si è chiusa dietro e fino all’espulsione stavamo facendo una buonissima partita, non abbiamo rischiato nulla, se non ci fosse stata l’espulsione sarebbe stata una partita diversa. È normale che giocando al Tardini se una squadra non viene a chiudersi le trame di gioco che riusciamo a fare sono diverse, mentre a Correggio con il campo stretto qualcosa in meno ci veniva concesso. Anche quel pareggio contro la Correggese è stato un buon pari, abbiamo preso gol su calcio d’angolo su un mio errore, visto che ha segnato il mio uomo, ma la Correggese ha vinto anche con il cacioli-pre-forliForlì ed è in un buonissimo stato di forma. Nel girone di ritorno i punti pesano, le partite sono sempre meno, e ci aspettano undici battaglie da qui alla fine. Che partita mi aspetto domenica? Come all’andata sarà una partita aperta, loro si giocheranno la partita senza più nulla da perdere perchè devono cercare di ridurre il distacco anche se il loro tecnico dice che non pensa al primo posto, ma credo che sia logico e giusto pensarci fino a quando la matematica non li condanna. Noi cerchiamo di vincere tutte le partite, qualche volte non ce la facciamo. Domenica stavamo bene, siamo entrati bene in campo, avevamo delle sensazioni positive sin da subito. Abbiamo cercato i tre punti, abbiamo avuto le nostre occasioni, purtroppo è andata male, ma per tutto quello che è successo credo che sia un buon punto. Gli arbitri? Sinceramente su quest’argomento ha parlato Lucarelli, il Capitano, e quindi non credo sia giusto parlarne. Parliamo della gara di domenica contro il Forlì, gli arbitri lasciamoli stare. I nove punti sono un buonissimo vantaggio. Dobbiamo cercare di andare a Forlì e vincere assolutamente la gara, sarà una partita in meno da giocare, andremo lì e cercheremo di togliere il Forlì definitivamente dalla corsa. Il cambio di modulo con Corapi sulla destra? Abbiamo giocato un quarto d’ora in undici contro undici ed eravamo partiti benissimo. Dopo è normale con un uomo in meno che qualcosina concedi, soprattutto a livello di campo perchè azioni pericolose nel primo tempo non ci sono state. Credo che abbiamo fatto una buona partita, potevamo anche vincerla, abbiamo avuto due o tre occasioni importanti. Abbiamo anche concesso qualche occasione alla Ribelle, ma quando due squadre alla fine si aprono e provano a vincere la gara è normale che qualche occasione ce l’abbiano anche gli altri. Abbiamo concesso una traversa, ma secondo me era fuorigioco… Almeno mi è sembrato, non l’ho rivisto…. Nel complesso però potevamo anche vincerla”.