C. Lucarelli: “Cerri deve essere meno lezioso e più prepotente, anche se ha numeri da trequartista.”

L’ ex attaccante crociato Cristiano Lucarelli, ora allenatore degli allievi sempre tra le file del Parma, è stato intervistato oggi da Radio Parma Fc.

Alberto Cerri ha un fisico molto simile al mio, però è dotato di una tecnica davvero imprevedibile. Ha dei numeri da trequartista, però deve imparare ad essere molto più concreto vicino alla porta. Sta crescendo, e con questa crescita deve imparare ad essere più cattivo, deve avere la voglia di segnare ogni volta che gli si presenta l’occasione. Con gli allievi, dopo aver siglato 2 o 3 reti, ha la tendenza ad esagerare con giocate di fino e poco concrete. Quello che gli consiglio sempre è dei finalizzare le occasioni ogni volta che ne ha la possibilità perchè è un attaccante, e con quelle caratteristiche fisiche e con quella potenza, deve giocare con prepotenza, che poi è ciò che dovrà fare nell’arco della sua carriera.

“Con gli allievi stiamo disputando un campionato molto positivo sotto tutti gli aspetti, e ci stiamo regalando molte soddisfazioni che magari alla vigilia non erano attese. Non pensavamo di certo di avere così tanti punti di vantaggio sulle inseguitrici; stiamo superando le aspettative e questo è anche per merito dei ragazzi che subito dopo scuola alle 15 sono in campo per allenarsi.”

“Il Centro Sportivo di Collecchio è una struttura davvero all’avanguardia, permettere di stare assieme e lavorare con quella serenità tipica dei college americani. Tra l’altro i ragazzi hanno la possibilità di dare uno sguardo oltre la recinzione e vedere come si allenano i professionisti“.

Se mi piacerebbe allenare mio fratello Alessandro? A volte questo mondo regala delle sorprese. Sarebbe bello, anche perché mio fratello in questi anni è diventato una colonna del Parma, e chissà che un giorno non riesca a togliermi questa soddisfazione.”