I BOYS: “DIRIGENTI E SOCIETA’, METTETECI LA FACCIA!”. E AI TIFOSI: “STASERA RIEMPIAMO LA NORD!”

Dopo il confronto di domenica con i giocatori a partita terminata, i Boys hanno espresso la loro opinione, chiedendo a dirigenti e società di metterci la faccia, e facendo un appello ai tifosi affinchè riempiano la Curva stasera contro la Juventus.

contest5Ecco il testo del comunicato, dal sito ufficiale dei Boys:

“Evidentemente, quanto messo in campo dalla società non è ancora sufficiente. Abbiamo perso col Cesena! Col Cesena, che ha vinto solo due partite in tutto il campionato, l’andata ed il ritorno col Parma! Questa situazione è diventata insostenibile! 

Ammesso (e non concesso) che ci sia adesso stabilità societaria (..ma la domanda che tutti si pongono è: esiste realmente una società?!), come risolviamo il discorso calcio giocato? Ieri, dopo la partita, c’è stato il faccia a faccia che tutti hanno visto, ma della dirigenza neanche l’ombra! Dov’era Leonardi? Lui che “garantisco io”, dov’era a darci una risposta? Sempre in giro come una cambiale, ed intanto avanza il sospetto che tutti gli acquisti millantati altro non siano che specchietti per le allodole per tener calmo l’ambiente fino a giugno. Serve una risposta, adesso, senza giri di parole! Ci vogliono i fatti! La società deve dirci qualcosa, noi continuiamo a parlare con i giocatori perché sono le uniche persone che ci troviamo davanti, ma loro non sono i veri e propri colpevoli. Certo, giocare male ed essere svogliati è da infami, e su questo non ci piove. Francamente non ci si crede che un calciatore non riesca a sbarcare il lunario se non percepisce 3 mensilità consecutive (o quelle che sono)! Ciò non toglie però che ai piani alti devono muoversi, adesso! Anzi, adesso è già tardi ormai…. E’ ora che i dirigenti e la società del Parma ci mettano la faccia, proprio come abbiamo fatto noi BOYS dopo la partita col Cesena. Troppo facile comparire e fare mille interviste quando le cose vanno bene (vedi lo scorso anno). E’ quando le cose vanno male che si vedono gli uomini, è ora che chi di dovere invece di non farsi neanche vedere ci metta la faccia una volta per tutte e spieghi la reale situazione del nostro Parma.

boys-striscione-fuori-la-voceLa retrocessione è ormai inevitabile, ma c’è modo e modo di andare in serie B. Noi vogliamo che la maglia venga onorata, che i giocatori nonostante la sconfitta escano con la maglia sudata, al di la degli evidenti limiti tecnici. Noi continuiamo a seguire il Parma in casa ed in trasferta, mercoledì affronteremo la Juventus e domenica il Milan a San Siro. Non ci devono essere scuse: con la Juve dobbiamo esaurire la curva, i biglietti del Parma li devono comprare i parmigiani, noi, i veri tifosi e gli unici che in questo momento hanno il Parma nel cuore! Domenica invece tutti a Milano, tutti in pullman coi Boys!”