IL BORSINO MONDIALE DEI CROCIATI IN AZZURRO

Dopo l’amichevole con l’Irlanda di sabato annuncerò i 23 per il Mondiale” ha detto Prandelli nelle ultime ore. Andiamo allora a vedere le quotazioni dei crociati che stanno partecipando al pre-ritiro a Coverciano.

figurineparmaazzurriMIRANTE 10% – E’ stato chiamato da Prandelli come trentunesimo, e si è presentato a Coverciano sapendo di dover quasi sperare in una disgrazia altrui per poter salire sull’aereo che porterà gli azzurri al Mondiale. Sta comunque onorando l’impegno, anche se Buffon, Sirigu e Perin sono in buonissima salute (e non è una gufata, sia chiaro…)

PALETTA 75% – Nelle ultime ore il riacutizzarsi di un problema al polpaccio sta rallentando la sua preparazione in vista dell’appuntamento mondiale. Per questo, secondo alcuni media, le sue quotazioni sarebbero in ribasso. Prima aveva il 100% di possibilità di andare in Brasile, e visto che il problema fisico sembra comunque di lieve entità, ci sembra difficile che Gabriel venga scavalcato da Ranocchia o da qualche altro outsider. Se riuscirà a recuperare dall’acciacco il biglietto per il Brasile a suo nome è pronto già da settimane.

PAROLO 60% – E’ quello che forse ha nel proprio reparto la concorrenza più agguerrita. Se però Verratti è qualche gradino sotto nelle preferenze del Ct, ora sembra che anche Aquilani sia indietro nei consensi rispetto al centrocampista crociato. Tutto dipende da come Parolo abbia recuperato dalle fatiche del campionato, e quindi dal suo stato di forma. In questo momento sembra che sia più dentro che fuori, anche se non sono escluse sorprese dell’ultim’ora.

CASSANO 90% – La sua condizione fisica ha lasciato tutti a bocca aperta. E’ lui il vero vincitore morale di questo pre-ritiro azzurro. Per mesi si è parlato dei suoi problemi nello spogliatoio, del suo carattere, del suo peso, ma lui in silenzio ha continuato a lavorare come non mai e i fatti parlano per lui. “A cena gli ho pure visto togliere un pezzo minuscolo di formaggio perchè non rientrava nella sua dieta. Pazzesco” ha raccontato Pierluigi Pardo a “Tutti Convocati” su Radio24. FantAntonio, insomma, può già iniziare ad indossare la cintura di sicurezza dell’aereo che porterà gli azzurri in Brasile.

L’Editorialista