BOLOGNA-PARMA – La Probabile Formazione di ParmaFanzine

NuovaimmaginecontestbolognaUn derby per affermare la supremazia territoriale, un derby per rievocare ricordi indelebili, ma soprattutto un derby per continuare a sognare con maggiore forza. Sono tanti i significati che si celano dietro al lunch match in cui il Parma affronterà il Bologna. In attesa di affrontare l’Inter in quello che ha sempre di più la parvenza di un vero e proprio spareggio, i crociati hanno la possibilità di compiere il primo allungo su alcune delle inseguitrici. L’Atalanta ha perso contro la Roma, ma non solo: una Lazio in emergenza (assenti Klose, Keita, Biglia, Biava, Gonzalez, Marchetti e Dias) scenderà in campo contro un Napoli desideroso di dimostrare davanti al proprio pubblico di non avere la testa già in vacanza, mentre l’Inter giocherà a Marassi contro la Sampdoria. Nel caso dei nerazzurri un occhio di riguardo andrà rivolto al taccuino dell’arbitro a fine gara. Juan Jesus non sarà sicuramente presente per la sfida del Tardini (stagione finita per lui), e la lista dei diffidati in casa Inter è davvero infinita: Alvarez, Cambiasso, Campagnaro, Jonathan, Juan, Nagatomo, Palacio, Ranocchia, Rolando e Taider. Ogni giallo estratto dall’arbitro, quindi, toglierà a Mazzarri un interprete importante per la gara contro il Parma. Pensiamo però alla gara di oggi, e diamo un’occhiata a quella che dovrebbe essere la formazione scelta da Donadoni…

parmaprobabileformazionebolognaLA PROBABILE FORMAZIONE: I dubbi di Donadoni, fondamentalmente, sono tre: Gobbi o Molinaro sulla la fascia sinistra; Gargano o Munari a centrocampo; Palladino o Schelotto davanti. Molto dipenderà da come il tecnico bergamasco vorrà interpretare la gara contro un Bologna che sicuramente chiuderà ogni spazio ma avrà bisogno di provare a fare male ai crociati, in quanto la necessità di fare punti, con lo spettro della retrocessione che aleggia alle spalle della squadra di Ballardini, è sempre più forte. A nostro giudizio verrà confermato Molinaro in fascia, anche se Gobbi fino all’ultimo rimarrà in ballottaggio. Stesso discorso per Schelotto: con il ritorno di Amauri in mezzo all’attacco, Palladino si dovrebbe accomodare in panchina, nonostante la generosa prova contro il Napoli. Diverse invece le problematiche riguardo le scelte a centrocampo: sull’impiego di Gargano tutto dipenderà da come verrà valutata la condizione del centrocampista uruguayano, che si è allenato regolarmente ma forse non è ancora pronto per giocare una gara intera. Noi siamo fiduciosi sul suo impiego, ma se non ce la dovesse fare Munari sarebbe pronto a prendere il suo posto. Mirante quindi sarà tra i pali, con Molinaro e Cassani sulle fasce ed il ritorno della coppia centrale Paletta-Lucarelli. A centrocampo Marchionni si occuperà di tenere le redini del gioco dei crociati, accompagnato da Gargano ed Acquah, mentre davanti Amauri sarà il terminale offensivo, con Biabiany e Schelotto sulle ali pronti a far male in velocità, oltre che dare un supporto importante in fase difensiva.

L’Editorialista

BALLOTTAGGI
Molinaro 55% – Gobbi 45%
Gargano 45% – Munari 35% – Obi 20%
Schelotto 60% – Palladino 40%