BARAYE: “RINGRAZIAMO MORRONE, È UN GRANDE UOMO ED HA TOCCATO LE CORDE GIUSTE”

Ha segnato il gol del pareggio, ristabilendo quello che era il punteggio più giusto per ciò che si è visto in campo. Yves Baraye al termine dell’incontro contro il Bassano ha analizzato la sua prestazione e quella della squadra.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

È vero che l’ammonizione mi ha un po’ penalizzato, ma penso di aver fatto abbastanza bene, devo fare di più e posso fare di più. I dieci giorni con Morrone? È un grande uomo, l’abbiamo seguito perchè ci ha parlato bene, ci ha caricato, ha toccato le corde giuste. Massimo rispetto per lui, e grazie perchè oggi è merito suo. Dobbiamo essere cattivi come oggi, per vincere dobbiamo giocare così. Dobbiamo avere pazienza tutti, lavoriamo per questa guerra da vincere. Dobbiamo partire da questo punto e fare il nostro campionato, Morrone lo ringraziamo tanto, ci ha fatto lavorare tanto, domani lavoriamo con il nuovo allenatore e dobbiamo ripartire da qui e da questo atteggiamento per le partite successive. È troppo presto per giudicare il mio campionato. Sento parlare, ma sono cose che non mi influenzano. Quando entro in campo cerco di dare il mio contributo alla squadra. Faccio sempre i conti alla fine, partita dopo partita voglio fare meglio dell’anno scorso, perchè più sali e più diventa difficile. Sono migliorato in tanti aspetti, devo solo continuare così. Dove mi trovo meglio in campo? Diciamo che posso fare tanti ruoli, sono a disposizione del Mister, dove mi fa giocare mi metto. Più ruoli sai giocare più possibilità hai. Cerco di fare bene dove mi mettono. La simulazione? Cercavo il rigore, ma l’arbitro ha visto correttamente: ha vinto l’avversario, è giusto così”.