BARAYE: “QUANDO LE COSE NON VANNO DEVI SAPER ESSERE MENO BELLO MA PIU’ CONCRETO” – VIDEO

Ha dovuto aspettare due giornate prima di scendere in campo, ma alla prima apparizione ha segnato due reti. È un Yves Baraye raggiante ma molto tranquillo quello che si è presentato ai nostri microfoni al termine della gara.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Yves Baraye:

“Sono contento per il debutto, ho saltato due partite, sto facendo fatica fisicamente, devo essere pronto subito. Meno male che abbiamo vinto oggi, ho fatto due gol ma la squadra ha giocato bene, sono contento per i compagni, e per tutto lo staff. Io di solito faccio la seconda punta, ma seguo quello che mi dice il Mister, io posso fare tutti i ruoli offensivi. Dall’esterno alla mezz’ala, o la seconda o la prima punta. Sono come un falso nueve, se devo fare la punta: dove mi mette il Mister io gioco. Ho visto fortis-evidenzale prime due partite in tribuna, abbiamo sofferto un po’. Bisogna partire subito, fare pressing e fare gol per essere tranquilli, sono entrato con questa mentalità. Nelle prime due partite abbiamo fatto fatica, l’ho visto, e per stare tranquilli è meglio segnare subito. Il gol ci ha permesso di stare più sciolti, se non segni subito dai fiducia agli avversari. Oggi giocavo per divertirmi, piace anche a me dribblare ed “essere bello”, da esterno, ma quando le cose non vanno devi saper essere meno bello e fare gol. Non dico nulla a chi dice che vedo poco la porta, devo rispondere in campo e lasciarli parlare. Con gli attaccanti leggeri i difensori fanno fatica, se un difensore si muove molto spende energie e fa fatica, poi dipende dal Mister. Gli applausi del pubblico di casa? È bello, il calcio è divertimento, al di là del tifo se c’è qualcosa di bello devi applaudire. Noi giochiamo per i tifosi che ci sostengono sempre, le risposte come quella di oggi sono per loro, e domenica vogliamo darla anche al Tardini”.