BANCAROTTA FRAUDOLENTA – GHIRARDI NEL REGISTRO DEGLI INDAGATI

ghirardi-indagatoEra nell’aria da quando è stata resa nota l’indagine da parte della Procura di Parma, ma ora è ufficiale: Tommaso Ghirardi è stato inserito nel registro degli indagati con l’accusa di bancarotta fraudolenta. A riportare la notizia sono Gazzetta dello Sport e Gazzetta di Parma. L’imprenditore bresciano è il primo (e per il momento unico) nome sulla lista dei PM, ma è molto probabile che si ritrovi in buona compagnia già nei prossimi giorni. “L’ipotesi – riporta la GdPche quel profondo rosso sia stato frutto anche di distrazioni (di denaro, Ndr), dissipazioni o occultamento di risorse”. Ghirardi non ha ancora ricevuto nessun avviso, ma sicuramente qualcuno busserà presto alla sua porta. L’obbligo di notifica, infatti, scatta nel caso che vengano compiuti atti che prevedano la presenza del proprio avvocato difensore come nel caso di perquisizioni, interrogatori o sequestri preventivi, per fare alcuni esempi. A tremare ora è anche Pietro Leonardi, che ieri si è dimesso dal club crociato ma che si era eclissato già da diversi giorni anche per le sue condizioni di salute, come anche revisori dei conti, sindaci del Collegio Sindacale, amministratori e dirigenti. Nel frattempo si attende la deadline del 19 marzo, quando la Procura si troverà a decidere sul possibile fallimento del club. Ghirardi intanto è il primo che, da oggi ufficialmente, non dormirà sonni tranquilli.