IN ATTESA DEL BILANCIO, ECCO IL PRIMO ACQUISTO? ANDI LILA, “IL LOTTATORE” ALBANESE PER DONADONI

lila1Come già detto ampiamente questo pomeriggio, c’è grande attesa per il CdA di domani, chiamato ad approvare il bilancio della scorsa stagione. Nel frattempo, però, sembra che sia già arrivato il primo acquisto chiamato a rinforzare la rosa a disposizione di Donadoni. Secondo Di Marzio, infatti, il Parma si sarebbe assicurato le prestazioni di Andi Lila, albanese classe 1986, acquistato dal Pas Giannina (massima divisione greca). Si attende ovviamente l’ufficialità da parte della società crociata, oltre che i dettagli dell’operazione, visto che il giocatore non è svincolato e quindi ci sarà stato un esborso da parte del Parma per acquistarlo.

lila-pogbaMa chi è Andi Lila? E’ un centrocampista tignoso, di rottura, nato il 12 febbraio 1986, valutato dal sito TransferMarkt la cifra di 800mila €. La sua carriera lo ha visto fare la spola tra il campionato albanese e quello greco: cresciuto nel Besa Kavaje, in Albania, ha poi vissuto una breve parentesi con l’Iraklis in Grecia, durata però solo 6 mesi. Lila è poi tornato al Besa Kavaje fino al trasferimento al KF Tirana, squadra con la quale ha vinto un campionato (2008-09), una Supercoppa d’Albania (2009) ed una Coppa d’Albania (2010-11).  Nel 2011 è poi tornato in Grecia, acquistato dal PAS Giannina per 800mila€. In carriera vanta 304 presenze e 22 reti, mentre con la Nazionale albanese (nella foto Lila sta marcando Pogba in Francia-Albania dello scorso novembre) le presenze sono finora 44 (secondo TransferMarkt) o 52 (secondo Wikipedia).

Il giocatore è stato anche al centro di una piccola polemica con quello che ormai si potrebbe definire il suo ex club (sempre che tutto vada in porto ed il giocatore arrivi davvero alla corte di Donadoni), dopo ciò che accadde durante Serbia-Albania, quando un drone sorvolò il Partizan Stadium con una bandiera pro-Kosovo. Il Pas Giannina, in una nota, dichiarò: “Le immagini televisive degli episodi di martedì fanno emergere anche i comportamenti del nostro giocatore, Andi Lila. Noi speriamo che il giocatore abbia cercato di placare gli spiriti e non di alimentare il fuoco dovuta alla presenza del drone. Il giocatore sarà chiamato ai vertici della società, al fine di spiegare i propri comportamenti e successivamente valuteremo come procedere”. Il giocatore dal canto suo fece rientrare il caso, affermando che: “non ho mai voluto offendere nessuno. Sono orgoglioso di far parte della nazionale albanese e del club Pas Giannina. L’unica cosa che voglio quando scendo in campo è vincere per la mia squadra.  Nella partita contro la Serbia non avevo altri scopi che aiutare i miei compagni, in quel confronto che si è creato. I miei obiettivi sono soltanto arrivare alla fase finale degli Europei con l’Albania e in Europa con il Pas Giannina. Nulla di più“.

lila2Il suo obiettivo, se la notizia data da Gianluca Di Marzio verrà confermata, subirà una “leggera” variazione: dall’Europa con il Pas Giannina, alla salvezza con il Parma Fc. Il giocatore, secondo Di Marzio, è un “mediano di rottura dotato di grande duttilità, tanto che può giocare anche da interno a centrocampo e in tutti i ruoli della difesa“. Noi abbiamo trovato alcuni video, che vi proponiamo in seguito. Il primo, tratto dalla sua pagina Facebook (dalla quale abbiamo preso le foto a corredo di quest’articolo), rappresenta il gol segnato lo scorso 18 dicembre contro il Paok Salonicco (nell’occasione è stato anche proclamato Man of the Match). Il secondo, invece, è un mix di azioni che lo vedono protagonista, sempre che riusciate a sopportare la colonna sonora…

(Tutte le foto a corredo di quest’articolo sono tratte dalla pagina ufficiale Facebook di Andi Lila)