ATALANTA-PARMA 0-4 – Il Parma, con Benalouane, fa 12!

Il Parma porta a 12 i risultati utili consecutivi, e lo fa vincendo in un campo ostico e difficile come quello di Bergamo. Ottima la partita dei crociati che prima si sono portati in vantaggio con Molinaro al 9′, e poi hanno controllato gli attacchi degli avversari, in attesa di trovare il varco giusto per chiudere il match. Ironia della sorte, a chiudere di fatto il match è il grande ex di giornata. Non Schelotto (fischiatissimo dal suo ex pubblico al suo ingresso in campo nel secondo tempo, zittiti proprio dall’argentino con il quarto gol all’ultimo secondo), bensì Benalouane, che ha insaccato nella propria porta con il petto un pallone che era diretto verso il proprio portiere. E’ Cassano che poi, 3 minuti dopo, chiude il match con un gol su punizione da posizione defilata. All’ultimo respiro è poi Schelotto a segnare il quarto gol. Un Parma che si conferma bello anche in trasferta, e che soprattutto dimostra di esserci, di esserci eccome per la corsa verso il sogno dell’Europa League.

formazioniatalantaparmaLA FORMAZIONE: Donadoni, come ci ha abituato, prende e cambia molte carte in tavola. Le modifiche, però, non riguardano Biabiany e Gargano, come avevamo previsto in mattinata. A sedersi in panchina, infatti, sono Amauri, Marchionni e Gobbi, che lasciano spazio a Palladino, Acquah e Molinaro, all’esordio dal primo minuto. Il Parma quindi non si schiera con il 3-5-2 che in molti davano come il modulo che Donadoni avrebbe scelto, ma con un 4-3-3. Cassani e Molinaro sulle fasce, con Paletta e Lucarelli al centro della difesa. Trio di centrocampo fisico e di quantità con Acquah, Gargano e Parolo. Davanti Biabiany e Palladino ai lati di Cassano.

LA PARTITA: Il Parma deve pensare solo a sè stesso, a fare la propria prestazione. Questo è il Donadoni-pensiero della vigilia, e i crociati in campo rispecchiano gli ordini del tecnico. Un Parma che durante tutto il primo tempo fa la partita, prende controllo del gioco e prova a portarsi in avanti. L’Atalanta, però, spinta dal pubblico di casa quando attacca in ripartenza si rende pericolosa. Dopo pochi minuti c’è subito un episodio dubbio, con un tiro violentissimo che termina, sembrerebbe, sul braccio largo di Lucarelli: l’arbitro decide di far proseguire tra le proteste dei tifosi atalantini. Al 9′ i crociati però si portano in vantaggio: dribbling di Biabiany sulla destra, cross dal fondo che attraversa tutta l’area di rigore e finisce tra i piedi di Molinaro (all’esordio dal primo minuto), che scarica in rete aiutato dalla deviazione di Stendardo. Dopo la rete i crociati provano comunque a controllare il gioco, complice un Atalanta a cui piace poco costruire a centrocampo, affidandosi al contropiede. La pericolosità dei padroni di casa però si vede nettamente al 25′, quando Mirante compie un autentico miracolo su un colpo di testa di Moralez da due passi. Dall’altra parte, pochi secondi dopo, è Biabiany a sfiorare la rete senza fortuna. Il resto della prima frazione dimostrano che il Parma ha i mezzi per portare a casa i tre punti, ma deve fare moltissima attenzione in fase difensiva. Il secondo tempo dovrebbe far vedere un Atalanta alla ricerca del pareggio, ed infatti è così. Prima però c’è tempo per un’occasione incredibile che passa tra i piedi di Gargano: scambio ad alto contenuto tecnico tra Cassano e Palladino, pallone sui piedi di Gargano che però sbaglia da ottima posizione. Il resto è un monologo dell’Atalanta, con Mirante che si supera prima su Bonaventura al 7′ e poi è bravo su un bolide da fuori di Benalouane. Donadoni cambia per cercare di scuotere la squadra, con gli ingressi di Marchionni e Schelotto per Acquah e Palladino, ma è, incredibilmente, Benalouane a raddoppiare per i crociati. L’ex di giornata, infatti, al 28′ nel tentativo di servire il proprio portiere con il petto insacca inavvertitamente il pallone. Dopo quest’episodio sfortunato l’Atalanta si spegne. Ed il Parma con un cinismo incredibile la punisce: Cassano, al 31′, su punizione segna il terzo gol che chiude di fatto il match. Nel finale c’è spazio anche per Munari, che prende il posto di Gargano.

squadreincampoIL FILM DEL PRIMO TEMPO:

2′ – Pronti via, tiro atalantino che sbatte (sembra) sul braccio di Lucarelli, l’arbitro lascia proseguire.
9′ – GOL DEL PARMA!!!! Cross lungo di Biabiany, arriva Molinaro che stoppa e tira. Il pallone deviato da un difensore si insacca alle spalle di Consigli!!!
11′ –  Brutto fallo di Acquah a centrocampo, prima ammonizione per i crociati.
15′ – E’ il Parma a fare la partita, anche se l’Atalanta quando attacca si rende pericolosa.
20′ – Punizione pericolosa, bravissimo Mirante a respingere!
22′ – Tiro al volo splendido di Raimondi, ribattuto per fortuna da Molinaro.
25′ – Colpo di testa di Moralez da due passi, MOSTRUOSO Mirante che respinge!
26′ – Sul ribaltamento di fronte Biabiany sfiora il gol!!! Tiro dalla destra, pallone in angolo!
27′ – Fallo di Molinaro, seconda ammonizione per il Parma.
36′ – Cross pericoloso di Bonaventura, Paletta è bravo a spazzare.
38′ – Ci prova Stendardo di testa sugli sviluppi di un angolo, palla però alta.
43′ – Diagonale splendida di Molinaro che blocca Moralez lanciato in contropiede.

curvaospitiIL FILM DEL SECONDO TEMPO:

1′ – Per il Parma si scaldano Schelotto, Marchionni e Gobbi.
2′ – Azione splendida, tutta di prima, sull’asse Cassano, Palladino, il pallone finisce tra i piedi di Gargano che da solo davanti a Consigli sbaglia clamorosamente!
4′ – Colpo di testa di Yepes, nulla di fatto.
6′ – Fallo di Parolo su Benabanana, cartellino giallo per il centrocampista crociato.
7′ – Incredibile parata di Mirante su un colpo di testa di Bonaventura!!! Miracolo del portiere crociato!
16′ – Cambio nell’Atalanta, fuori Raimondi dentro Livajia.
18′ – Ci prova Baselli da fuori, nessun problema per Mirante.
19′ – Biabiany ci prova da fuori, Consigli devia in angolo!
20′ – Il Parma sta soffrendo un po’ troppo le scorribande atalantine, anche se per ora la difesa sta reggendo.
21′ – Ci prova Benabanana da fuori, bravo Mirante a deviare in angolo.
22′- Dentro Marchionni, fuori Acquah, dentro Schelotto e fuori Palladino.
23′- Fischiatissimo l’ingresso di Schelotto, ex atalantino.
24′ – Ci prova Marchionni da fuori, velo di Schelotto ma Consigli devia in angolo!
28′ – Cross in mezzo, Benabanana nel tentativo di servire di petto il proprio portiere insacca nella propria porta!!!
31′ – Punizione di Cassano, pallone che si insacca!!!! Il Parma chiude il match!!!!!
33′ – Biabiany vicino al quarto gol! Cross di Marchionni, colpo di coscia di Biabiany e pallone alto di poco!
36′ – Missile di Parolo fuori di un niente!
36′ – Dentro Gianni Munari, fuori Gargano.
40′ – Ammonito Schelotto per aver segnato a gioco fermo.
42′ – Ci prova ancora Biabiany da fuori, pallone fuori non di molto.
43′ – Missile di Parolo ma è bravissimo Consigli a respingere!
48′ – Prima del fischio finale c’è gloria anche per Schelotto: Assist di Parolo, e gol dell’argentino.