Aspettando Udinese-Parma: Valdes convocato, Ninis e Rispoli in prestito

Giornata di grandi movimenti, oggi, a Parma. Al centro direzionale di Collecchio è arrivato Walter Gargano che, secondo il giornalista Alfredo Pedullà, ha firmato un contratto quadriennale andando a rafforzare la mediana crociata. Nel pomeriggio, poi, è stata diramata la lista dei convocati per la partita contro l’Udinese di Guidolin. Nella lista c’è Valdes, dato invece per quasi sicuro partente, direzione Torino.

534993_501474393275690_1081453551_n

Nel giorno dell’arrivo di Gargano al Parma, sono due i giocatori che partono. Si tratta di Ninis e Rispoli, due nomi dati ormai da settimane come sicuri giocatori in uscita. La formula, il prestito secco (Paok per Ninis, Ternana per Rispoli), indica però che la società vuole farli crescere in due formazioni che garatantiranno loro più spazio, riportandoli poi alla base la prossima stagione. Ninis soprattutto, arrivato a parametro zero, è un capitale tecnico ed economico che la società non vuole sperperare: Donadoni lo vede poco, quindi la scelta è stata presa dell’ottica di non far patire al ragazzo un altro anno di panchina e tribuna. Lo stesso discorso può valere anche per Rispoli, terzino sinistro fisicamente possente, chiuso nelle gerarchie donadoniane da Gobbi e Mesbah.

Partirà per Udine, invece, Jaime Valdes, giocatore che nelle ultime ore Radio Mercato ha spesso collocato vicino al Torino di Ventura. Pare che il Parma lo valuti ben 3 milioni di euro, una cifra notevole per un ragazzo di 32 anni, in scadenza di contratto. Pare, però, che Valdes goda di molta stima da parte del tecnico e della dirigenza granata, motivo per il quale il Torino potrebbe pensare di fare uno sforzo economico per acquistare il centrocampista crociato. Donadoni, da parte sua, non pare affatto infastidito da queste voci, tanto che Valdes sarà regolarmente a Udine per la seconda gara di campionato.