Aspettando Cassano, prende forma il Parma del Centenario. Ecco come potrebbe essere…

Parma attende Cassano. Secondo diverse fonti il sì del talento barese sarebbe in cassaforte; sarebbero stati limati, infatti, anche gli ultimi dettagli riferiti allo sponsor tecnico. Resta però il dubbio legato a Silvestre, che pare non aver ancora deciso se accettare Parma come destinazione, vista la voglia di dimostrare all’Inter e a Mazzarri di poter essere ancora utile alla causa nerazzurra. Nel frattempo, altre indiscrezioni provenienti da Radio Mercato danno Gargano vicino al Parma, o almeno riportano la sua volontà di raggiungere FantAntonio in crociato.

Mentre si cerca di far chiarezza, e si attendono le varie ufficialità, proviamo ad abbozzare quella che potrebbe essere la formazione del Parma per la prossima stagione.

parmacentenarioAspettando Cassano, abbiamo detto: secondo Federico Ranauro di Parma Today l’annuncio dovrebbe arrivare tra mercoledì e giovedì. La nostra personale previsione era quella di un possibile annuncio nella giornata di domani, per lanciare la volata al periodo di prolungamento della campagna abbonamenti legata al rinnovo in prelazione. Che sia domani, mercoledì o giovedì, poco cambia: l’affare Cassano è ormai in dirittura d’arrivo. Contando nelle capacità di Leonardi di convincere giocatori particolarmente avezzi a storcere un po’ il naso (do you remember Jonathan?), e pensando anche al fatto che la pazienza di Pietro ha comunque un limite (do you remember El Kaddouri?), abbiamo voluto inserire Silvestre nella difesa titolare di quello che potrebbe essere il Parma della prossima stagione. Difesa che con ogni probabilità conterà anche con un graditissimo ritorno, quello di Cristian Zaccardo. Paletta, invece, sarà chiamato a liderare una difesa che conterà anche con A.Lucarelli e Benabanana come riserve d’eccellenza.

A centrocampo, si fa spazio nelle ultime ore il nome di Gargano, che andrebbe a formare la linea mediana con Parolo in mezzo, Gobbi a sinistra e Biabiany a destra. Possibile anche il ritorno di Acquah, senza dimenticare Valdes, Marchionni e Galloppa, validissime alternative. Amauri dopo la convincente stagione che lo ha visto protagonista, nella quale ha dimostrato di avere ancora una forma fisica invidiabile, sarebbe supportato da Cassano e Sansone, pronti a svariare dietro alla punta italobrasiliana, oltre che sfruttare le sue sponde.

Fantamercato? Ipotesi? Senza dubbio: i tasselli del puzzle, però, stanno piano piano andando al loro posto. Anche quest’anno, almeno interpretando le varie indiscrezioni legate ai tempi delle varie operazioni che il Parma sta concludendo o intavolando con diverse società, c’è la volontà di consegnare a Donadoni una squadra già completa dal primo giorno di ritiro.

Una cosa però è certa: questa settimana qualcosa inizierà a muoversi…

L’Editorialista