APOLLONI: “SONO SODDISFATTO, ANCHE DELL’UNIONE CHE SI STA CREANDO CON I TIFOSI” PARMA-ENTELLA 1-1

Al termine di Parma-Entella, terminata 1-1, si è presentato in sala stampa Mister Gigi Apolloni, che ha raccontato le sue sensazioni dopo l’amichevole di questa sera al Tardini.

Ecco le sue parole, raccolte dai nostri microfoni:

Sono soddisfatto della prestazione, mi è piaciuto l’atteggiamento pur nella difficoltà, la squadra non si è disunita dopo il gol preso a freddo. Questa differenza di categoria non si è sentita notevolmente. Ringrazio i ragazzi per l’impegno, stanno spingendo molto, lavorando molto. La realtà poi sarà un’altra quando non ci apolloni-pontederasaranno le amichevoli ma partite ufficiali, e l’abbiamo testato con il Monza. Le premesse sono buone, importanti, ora iniziamo la settimana tipo, la squadra dovrà acquisire la consapevolezza dei mezzi che ha, trasportandola in un campionato come quello di Serie D. Gli spazi saranno molto ridotti, troveremo squadre agguerrite e determinate, ma ho chiesto alla squadra di giocare con testa, gambe e cuore, e poi la qualità emergerà. Se saranno cattivi e concentrati come gli avversari che troveremo, dovremo essere pronti. Adorni in calando? Sono contento della sua prestazione, ci sono dei difetti di gioventù, ma non ha mai perso la testa, e questo mi è piaciuto molto. Lui ha dato un segnale importante, nella difficoltà ha continuato a giocare senza perdere la testa, e sono soddisfatto di lui e tutta la squadra. Abbiamo concesso ma abbiamo avuto delle occasioni“.

Ringrazio ancora una volta i tifosi, è bello ed entusiasmante avere un sostegno così importante come quando giocavo anch’io, perchè abbiamo vinto partite anche grazie ai tifosi. Ricordo partite che abbiamo vinto grazie al loro entusiasmo travolgente. Questa è una benzina importante per noi, questa unione sarà una forza notevole per raggiungere gli obbiettivi che ci siamo prefissati. Produciamo tanto ma concretizziamo poco? Stiamo lavorando anche per quello, in alcuni allenamenti forzo la mano per cercare di ottenere maggiore concretezza. Ma se c’è la loro partecipazione credo che anche questo ostacolo verrà superato. In genere vince apollonisempre la squadra che sbaglierà meno. In quest’ultimo periodo di calcio si è parlato poco. L’abbiamo visto anche ieri sera, il sostegno c’è sempre stato. Il tifoso ha capito che quello che si va a fare è per raggiungere un obbiettivo, questo viene sottolineato con l’applauso. Quanto è difficile fare il pompiere e spegnere l’entusiasmo? Quando hai a che fare con dei ragazzi intelligenti credo che sia molto facile. Ho trovato disponibilità ed amore nel fare il lavoro che stanno facendo, partendo da Lucarelli che sta facendo da chioccia con i giovani”.

Cosa manca? Abbiamo parlato, manca ancora qualche pezzo, stiamo lavorando per inserirli per dare un valore aggiunto. Noi guardiamo l’uomo prima dei valori calcistici, e qui stiamo valutando alcuni elementi che possono fare al caso nostro. Perchè Baraye ha giocato così poco? Sarà squalificato per la prima gara di campionato (per una squalifica accumulata nella scorsa), ma l’ho comunque inserito nel finale ed è entrato bene in partita. La tenuta atletica dei giocatori che hanno giocato per tutti i 90′? Sono abbastanza soddisfatto. Qualcuno non era brillantissimo, ma hanno tenuto tutti abbastanza bene. La cosa che mi è piaciuta è l’intelligenza nel gestire eventualmente le difficoltà atletiche, utilizzando il possesso palla per recuperare“.