APOLLONI: “LONGOBARDI CONFERMATO DAL 1′? DECIDERO’ DOMANI. RINGRAZIO GLI ULTRA’ PER IL CORTEO DI IERI”

Durante la puntata odierna di Calcio&Calcio, è intervenuto telefonicamente Gigi Apolloni che ha analizzato la situazione in vista della gara di mercoledì contro la Fortis Juventus, alla luce anche dell’infortunio di Musetti.

Ecco le sue parole, pronunciate in diretta telefonica:

Longobardi di nuovo dal primo minuto? Abbiamo ancora del tempo, un giorno intero in cui farò le mie valutazioni. Poi mercoledì deciderò se metterlo in campo o meno. Mi dispiace per Musetti perchè stava entrando in condizione, si era sbloccato con il gol, ma sono convinto che tornerà più forte di prima, e chi giocherà lo sostituirà nel migliore dei modi. Non voglio rompere equilibri in questo momento, la valutazione che devo fare è legata alla condizione degli acciaccati e quelli che sono rientrati dopo arzi-musettimolto tempo come Longobardi. La partita di ieri è stata abbastanza tirata, e lo devo preservare per affrontare le prossime gare nella migliore condizione. La difficoltà più grossa è quella che troviamo con squadre che hanno tutti dietro la linea della palla. Dobbiamo essere anche attenti a non sbagliare palloni semplici, dando occasioni agli avversari come ieri nell’occasione del rigore contro. Cerco sempre di trovare degli spunti per migliorare, la squadra ha le qualità e deve migliorare sotto certi punti di vista. La cosa che mi è piaciuta è che nella difficoltà di ieri la squadra non ha perso lucidità, ha continuato a giocare attraverso il fraseggio, e trovando squadre chiuse dobbiamo essere abili e bravi a far girare la palla più velocemente possibile per aprire gli spazi. Questo è l’unico appunto che posso fare alla squadra. Per il resto abbiamo lottato, pur con le difficoltà iniziali, pur con le difficoltà emozionali per giocare di fronte ad uno stadio straordinario da Serie A. Ringrazio anche gli ultrà, non hanno emozionato solo me, ma anche i giocatori. Attraverso quest’emozione in questa tensione positiva non abbiamo perso lucidità, quindi dobbiamo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci capiteranno, e a trovare gli sbocchi per avanzare. Penso che mercoledì sostituirò qualche elemento per pensare poi anche alla prossima gara, anche se quella di mercoledì è la più importante al momento. Baraye prima punta? No, è un trequartista o un esterno e trova la posizione tra le linee. Ha delle qualità straordinarie, spero che riesca a metterle in mostra“.