APOLLONI: “LENTIGIONE SQUADRA ROGNOSA, CI HA MESSO IN DIFFICOLTA’: VITTORIA SIGNIFICATIVA” – VIDEO

In una partita che per lui non era come tutte le altre, Gigi Apolloni torna a casa con tre punti e con la consapevolezza di avere tra le mani una squadra capace anche di saper soffrire.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del tecnico crociato:

La difficoltà iniziale è stata frutto anche della bravura del Lentigione, perchè è una squadra rognosa, gioca a calcio, sa anche metterti in difficoltà. Abbiamo avuto alcune difficoltà, ma Zommers ha fatto una grandissima parata penso su un fuorigioco un po’ dubbio. Poi dal gol in poi la squadra si è sciolta, ha cercato di giocare, e questo ha permesso di raddoppiare e di giocare nel modo che volevamo. Il gol del raddoppio? Non so, non discuto l’operato dell’arbitro, ero distante. Dal mio punto di vista non posso giudicare. Da quello che mi hanno detto il portiere ha lasciato passare la palla. A parere dei miei giocatori non era fallo. Miglietta dal 1′? Cris è un giocatore che tatticamente mi dà degli equilibri, senza togliere nulla a Corapi che è un giocatore straordinario, che però ha altre giocate. Mi serviva uno che facesse lentigione-evidenzagirare la palla in un modo più ragionato, e penso che ci siamo riusciti. Questo nulla toglie alle potenzialità che ha Corapi, per me tenere fuori alcuni giocatori è una sofferenza per me, ma può capitare a tutti. Vittoria importante perchè sofferta? È significativa, questo è un campionato difficile, spero di no ma potremo perdere anche qualche partita. Se capiterà la squadra saprà come reagire, oggi la squadra mi è piaciuta perchè ha saputo soffrire, in difficoltà si sono strette le maglie, e questo mi fa molto piacere e mi rende orgoglioso allenarli. La difficoltà più grossa è lasciare in tribuna e a casa qualcuno. Per me è un piacere allenarli, quando si allenano lo fanno al massimo. Baraye in ombra? Ora cominciano a conoscerlo, lo accorciano, gli spazi sono pochi. Yves ha fatto una grandissima gara, si è sacrificato, ha lottato come hanno lottato tutti, ha avuto meno opportunità di brillare ma non sempre un giocatore può fare tutto quello che vuole. La cosa che mi è piaciuta di lui è che ha lottato, non si è dato per vinto. Dovrà imparare di più a smarcarsi tra le linee, perchè è quello che sto cercando di insegnargli. I tifosi? Ogni volta che entro in campo mi emoziono, non lo nascondo, riproietto quello che ho vissuto io da giocatore, e anche i ragazzi lo sentono. Sono un esempio per il calcio italiano. Zommers è uno dei tanti giocatori che siamo riusciti a pescare, è straordinario, ma abbiamo anche Fall, Cotticelli e Ciotti, altri portieri bravi che sono dietro ma sono pronti. Oggi Kristaps ha fatto una grande gara”