APOLLONI: “ABBIAMO LA PRESSIONE DI DOVER VINCERE, MA DOBBIAMO TRASFORMARLA IN CONVINZIONE” – VIDEO

Poco prima della rifinitura odierna, attraverso la quale i crociati stanno preparando la partita di domani contro il Venezia, Gigi Apolloni si è seduto nella sala stampa del Centro Sportivo di Collecchio per la consueta conferenza stampa della vigilia.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

“Quella di domani sarà una partita importante, si affrontano due squadre che hanno militato nella massima serie. Sono due squadre con giocatori che hanno calcato campi importanti. Sarà bella da vedere, avvincente, ci saranno dei duelli, anche importanti. Ho visto delle cose positive a Santarcangelo, ho visto una squadra in crescita, sono soddisfatto gubbio-apollonida una parte ma dobbiamo e possiamo fare meglio. La squadra comunque ha tenuto abbastanza bene il campo. Abbiamo limitato le loro giocate, è una squadra che era a sei punti per il suo valore. Dobbiamo e possiamo fare meglio. Coly a destra? Sì, magari non facendo il terzino a cinque, ma a quattro potrebbe giocare. Corapi ed Evacuo stanno bene. Abbiamo ancora un giorno di recupero, il carico che è stato fatto sabato lo si accusa più il secondo giorno, oggi valuterò. Abbiamo giocatori che possono giocare in più ruoli. Sto facendo diverse valutazioni, una base ce l’ho. Il trequartista? Ci sono diverse soluzioni, le caratteristiche dei giocatori che ho lo permettono. Inzaghi? Abbiamo giocato sia insieme che contro, è sempre stato un avversario insidioso, la sua storia parla chiaro. È sempre stato uno che voleva imparare, si informava di tutto, è sempre stato aperto alle innovazioni, quindi troverò un allenatore che ha la capacità per mettere in difficoltà le avversarie. Se le due squadre si assomigliano? Lui sta portando avanti le sue idee, sono le stesse di quando giocava. Garufo? Sono valutazioni che faremo oggi. Come mi immagino il Venezia? Nella seconda parte contro la Reggiana si è messo con il 4-2-4, ha le capacità per cambiare anche a partita in corso. Abbiamo visto le immagini, abbiamo valutato le sue caratteristiche, dovremo essere bravi noi a sfruttare i loro difetti. Cosa mi preoccupa? Non ho nessuna preoccupazione. La partita di per sè è importante, l’unica cosa legnago-apolloni2che mi interessa è che la squadra scenda in campo con l’atteggiamento giusto. Non voglio vedere una squadra molle, ma del resto non è mai successo finora, a parte forse Modena ma è stato un episodio. Dobbiamo dare continuità a questo, le capacità quesa squadra le ha. Se avverto la pressione di dover vincere? La pressione c’è, sia Parma che Venezia sono state costruite per arrivare ai primi posti, ma abbiamo la consapevolezza che questa forza dobbiamo sfruttarla attraverso l’applicazione. La pressione deve diventare convinzione. La partita di domani ci può dare lo slancio e la convinzione, ma anche la continuità nel lavoro di preparazione, nello svolgere le azioni che servono per mettere in difficoltà gli avversari e nella condizione, che non è ancora al top. Ma sono fiducioso, ho visto una squadra in crescita, è sul pezzo e non molla”.