APOLLONI: “GRANDE VOGLIA DI INIZIARE. ARZIGNANO SQUADRA TOSTA, MA DOMANI CI SARA’ UN 12° UOMO IN CAMPO…”

A ventiquattro ore dalla gara contro l’Arzignano, Mister Gigi Apolloni ha sostenuto la prima conferenza stampa prepartita della stagione. Le emozioni per l’esordio, le sensazioni, le questioni tattiche e le informazioni sull’avversario: ecco le parole del tecnico crociato raccolta dai nostri microfoni:

L’ emozione c’è nel vedere la voglia di iniziare, di confrontarsi dopo un periodo di allenamenti intensi. La voglia c’è, di misurarsi e confrontarsi in un campionato come questo. Sono molto contento e sono fiero di allenarli perchè stanno lavorando bene con la testa, con le gambe e con il cuore. La responsabilità ce l’abbiamo, portiamo la storia con noi, perchè la maglia che indossiamo è la storia del calcio internazionale. C’è però la consapevolezza che la nostra è un’opportunità per far apolloniparlare di Parma per il calcio giocato e non per altro. Ho in mente anche altri moduli oltre al 4-2-3-1, ma valutando le caratteristiche dei giocatori questo mi sembra quello più equilibrato. Alcuni di noi non conoscono la categoria, ma abbiamo la fortuna di avere giocatori che l’hanno fatta, e stiamo cercando di assorbire più notizie possibili. Attingiamo risorse da questi giocatori, che stanno mettendosi a disposizione degli altri. Stanno dando massima disponibilità anche tra di loro. Miglietta è un giocatore che abbiamo voluto, importante, e si è messo a disposizione della squadra guidandola. Chi ha le qualità le deve mettere a disposizione della squadra. Lui non ha fatto più di due spezzoni di gare amichevoli, e sulle gambe non ha i minuti che hanno gli altri ragazzi, però ha l’esperienza. Longobardi morde il freno, ha voglia di mettersi a disposizione, deve rispettare dei tempi perchè affrettarli può essere pericoloso. Dalla prossima settimana dovrebbe essere a disposizione. Io gli sto dando la sensazione di far parte della squadra, lui ci tiene molto e domani sarà convocato. Un altro giocatore così è Baraye, che è squalificato, ma verrà anche lui. Walter ha provato in difesa, sta interpretandolo anche bene, ma non potendolo utilizzare ho dato maggiore spazio a Simonetti ed altri a centrocampo. Saporetti, Longobardi e Donati hanno problemini fisici, Baraye è squalificato, mentre per Agrifogli e Rodriguez non sono ancora stati tesserati“.

“L’Arzignano lo conosciamo tramite Galassi, che conosce il vice del Vicenza. Sappiamo che è una squadra di categoria, una squadra tosta, cercherà di chiudersi e ripartire. Mi ha parlato di alcuni elementi che hanno, come Trinchieri, È una squadra tosta ma noi dobbiamo guardare noi. Il Parma ha i mezzi per fare la partita, non perdendo umiltà ed equilibri, e calandosi nella realtà della D. Manderò qualcuno a vedere le prossime avversarie, per avere informazioni. Domani conta solo vincere? tuttiadarzignano2Non dobbiamo vincere per forza, dobbiamo iniziare il campionato per avere un obbiettivo importante. A Monza abbiamo incontrato in amichevole una squadra che ci ha fatto sentire cos’è un campionato di D, ma i ragazzi sanno che devono scendere in campo consapevoli ma liberi mentalmente. Pensando al gioco per arrivare al risultato, che è la conseguenza. Con la testa, con il cuore e con le gambe sono convinto che le qualità emergono. Le regole degli Under è una difficoltà in più, ma abbiamo delle alternative valide in ogni ruolo. È più l’emozione di scendere in campo domani. L’emozione per me sarà forte, perchè allenare la squadra con cui ho giocato per tanti anni sicuramente mi darà sensazioni forti, soprattutto all’inizio. Le energie negative eventuali dovremmo trasformarle in modo positivo. Il Parma è la storia del calcio in Italia, ha vinto molto più di altre squadre blasonate. Gli arbitri? Non ne parlo e non ne parlerò mai, dovranno condurre la gara in modo leale e onesto, sono pressioni che hanno loro, a noi interessa giocare e fare la partita. I tanti biglietti venduti? Domani ci sarà un dodicesimo uomo in campo…”.