APOLLONI: “ABBIAMO FATTO TROPPO POCO PER VINCERE, FORSE NON SONO RIUSCITO A TENERE ALTA LA TENSIONE” – VIDEO

È un Gigi Apolloni abbastanza deluso quello che si è presentato in sala stampa dopo il pareggio contro il Mezzolara. Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Parma allergico al Mezzolara? Sicuramente oggi la prestazione non è stata ottimale, è successo quello che è accaduto all’andata: dopo una buona vittoria contro l’AltoVicentino probabilmente le energie nervose non ci hanno permesso di scendere in campo. Pericoli non ne abbiamo corsi, loro hanno chiuso le nostre fonti di gioco schierandosi in un modo diverso rispetto alle partite precedenti, con un inedito 3-5-2. Al di là dell’avversario quello che non mi è piaciuto sono gli atteggiamenti in alcuni frangenti dove dovevamo essere più squadra. Non siamo stati squadra fino in fondo, e non abbiamo sfruttato alcune occasioni in cui avremmo potuto fare gol. Abbiamo fatto troppo poco per vincere. Se questa è la squadra che più riesce ad innervosirci? Dobbiamo lavorare anche su questo aspetto. La squadra era stata avvertita del fatto che loro sarebbero venuti qui cercando di non permetterci di sfruttare le nostre qualità. Dovremo essere bravi a lavorare durante la settimana, sapendo che gli altri sfrutteranno al massimo il fatto di innervosisci con ostruzionismi, calci o mezzolara-evidenzaminacce, ma questo nel calcio c’è sempre stato. Oggi siamo mancati nel velocizzare alcune azioni, ho cercato di mettere Corapi largo, di sfruttare meglio Baraye con Guazzo ma abbiamo fatto poco anche perchè c’erano pochi spazi. Poi ho spostato dietro Corapi per velocizzare la manovra, ma se non ci riusciamo e permettiamo che gli avversari si organizzino diventa tutto più difficile. La sostituzione di Baraye? Volevo dare maggiore peso davanti, visto che Guazzo e Musetti in allenamento si cercano spesso, hanno un certo feeling, e quindi volevo mettere in campo la loro esperienza e la loro qualità. Baraye l’ho visto meno bene di altre volte e quindi ho ritenuto opportuno sostituirlo. Mazzocchi? È già diverso tempo che non giocava, ed il Tardini dà un’emozione particolare. Poi è chiaro che andando avanti migliorerà, lui spreca molte energie con duelli personali e dribbling, ha speso molto e l’avrei sostituito comunque al di là dei crampi perchè sapevo che avrebbe perso lucidità. L’arbitro? L’avete visto anche voi, io non parlo dell’arbitraggio. Mancava la concentrazione, al di là dei moduli? Non eravamo lucidi, probabilmente questa è una pecca mia per non essere riuscito ad alzare la tensione nel modo giusto. Sono il responsabile e mi prendo le mie responsabilità. L’AltoVicentino ha perso a Chioggia? Sotto l’aspetto nervoso domenica sono state spese da tutti notevoli energie, ma chiaramente ho voluto modificare alcune cose, e sono convinto di quello che ho fatto per ciò che ho visto durante la settimana. Sono i giocatori che mi indirizzano verso le scelte che faccio alla vigilia. La prestazione di Guazzo? Posso capire che la gente non sia contenta per alcuni cambi, ma Matteo ha delle qualità e non è ancora riuscito ad esprimerle al massimo. Ho deciso di lasciarlo in campo anche per questo, viene da episodi non favorevoli a lui, è sempre stato messo in discussione e probabilmente non ha la serenità e la tranquillità massimale. Le sue qualità le fa vedere in allenamento e spero che prima o poi le possa dimostrare in gara. Dobbiamo essere più bravi a non farci condizionare. Le avversarie giocheranno anche su questi punti di vista. Un Parma che riesce a giocare meglio fuori casa? Il calcio è anche fatto da episodi, Guazzo ha avuto un’occasione davanti al portiere che è stato bravo a chiudere la porta, a volte gli episodi favorevoli o meno dipendono sempre da noi, che siamo responsabili delle nostre azioni. Guazzo ha avuto delle occasioni e non le ha sfruttate, però si è fatto trovare lì. Dobbiamo lavorare ancora in settimana perchè non dobbiamo lasciarci condizionare dalle situazioni negative, che ci rafforzano e devono far sì che dimostriamo di essere ancora più forti di ciò che può accadere. Il finale di gara? Da quello che ho capito qualcuno della nostra panchina ha fatto dei gesti che non doveva fare, non so cosa sia successo. Non dovrebbe essere stato un calciatore, vedremo cosa scriverà sul referto”.