APOLLONI: “DOMANI BANCO DI PROVA IMPORTANTE. IL MODULO? RESTERA’ LO STESSO”

Al termine dell’ultima rifinitura il tecnico crociato, Gigi Apolloni, ha incontrato la stampa nella consueta conferenza stampa della vigilia. Un modo per fare il punto in vista della sfida di domani contro l’AltoVicentino.

Ecco le parole del tecnico raccolte dal nostro microfono:

“C’è uno scontro tra due squadre a punteggio pieno, quindi è uno scontro al vertice. È importante, ma non troppo, perchè siamo all’inizio. Ho scelto di fare turnover mercoledì per cercare di vedere giocatori che hanno giocato meno, e poi di preservare quei giocatori che stanno rientrando e che devono trovare la condizione migliore. Vincere importante per il morale? Vincere è sempre importante, sarà una bella partita, sono due squadre che giocano a calcio. Sono gare che ci permetteranno apolloni-fortisdi misurarci, siamo agli inizi, la squadra è nuova a differenza dell’avversaria che si è potuta allenare assieme per più tempo. Penso che la mia squadra sia a conoscenza che non possiamo permetterci rilassamenti. Le vittorie ti portano morale, sicurezza, convinzione, ma sono pericolose se non hai i piedi ben piantati per terra. Basta poco per rovinare quello di positivo che abbiamo fatto. L’importante è che la squadra capisca il valore di quello che sta facendo. Affrontiamo una grande squadra che ha una storia, nei campionati scorsi ha sempre lottato per andare su. Per noi è un banco di prova importante, perchè al di là di quello che può essere il risultato mi interessa l’atteggiamento della squadra, che non deve dare per scontato nulla, le cose bisogna sempre conquistarsele. L’atteggiamento dev’essere sempre al mille per cento nell’affrontare qualsiasi avversario con l’umiltà di sapere che se non si corre più degli altri si farà molta fatica”.

“Il 4-4-2? Provavamo una situazione difensiva, quando non abbiamo il possesso palla, il nostro modulo resterà lo stesso. Longobardi? Tornerà titolare, ha recuperato apollonidall’infortunio, lo vedo bello tonico e bello carico. Ho sempre detto a loro che voglio essere messo in difficoaltà, dipenderà da loro e da quello che mi faranno vedere. Più sarò in difficoltà e più sarò contento. Miglietta sta ritrovano la serenità nell’allenarsi in maniera efficiente, ancora non ha sulle gambe i 90′, ma sono contento perchè è un giocatore che servirà. L’AltoVicenitno è una squadra che sta bene, hanno giocatori di spessore e anche di grandissima qualità. Le mie urla servono per stimolare i miei ragazzi, che non si devono adagiare ed accontentare. Il Lentigione a punteggio pieno? Si, me l’aspettavo, conosco quella realtà. Il mercato? Siamo vigili, ci guardiamo sempre attorno con attenzione. Non vogliamo lasciare niente al caso”.