APOLLONI: “SONO COMUNQUE SODDISFATTO, SIAMO IN CRESCITA ANCHE SE DOBBIAMO ANCORA MIGLIORARE” – VIDEO

Al termine della gara contro il Santarcangelo, terminata 0-0, Gigi Apolloni si è presentato nella sala stampa dello Stadio Mazzola per commentare la partita che ha visto i crociati faticare, soprattutto nel secondo tempo, a rendersi pericolosi in avanti.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del tecnico crociato:

Abbiamo cercato comunque di vincere la partita. La squadra ha tenuto bene il campo e nel primo tempo ha trovato buone giocate, mentre nel secondo tempo la manovra non è stata lucida, perchè in alcuni momenti non siamo riusciti ad attaccare la profondità ed arrivare sul fondo come nel primo tempo. Però sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, abbiamo fatto anche gol ma non ce l’hanno dato, abbiamo dei margini di miglioramento, sia dal punto di vista del gioco che santarcangelo-evidenzadal punto di vista fisico perchè non siamo al top, c’era caldo, ma abbiamo affrontato una squadra organizzata, che se è lassù non lo è di certo per caso. Possiamo fare meglio sicuramente, sono convinto che siamo sulla buona strada. Il gol non concesso? Le differenze nel calcio le fanno cose come queste, poi al limite ci si può rammaricare, ci si può arrabbiare, ma come nel caso di una punizione dal limite concessa a loro secondo me discutibile, dove poi Zommers ha parato. Sono cose che fanno la differenza, e gli arbitri hanno questo peso. Non dobbiamo attaccarci a questo, dobbiamo pensare al nostro lavoro e continuare a lavorare, però il rammarico c’è, il gol l’avevamo fatto e poteva cambiare la gara perchè ci avrebbe aperto degli spazi. Ci sono tanti “se”, ma rimaniamo su quello che è stato: abbiamo fatto una buona gara nella prima parte, nella seconda un po’ meno, ma c’è stata un’applicazione importante da parte della squadra, sono fiducioso perchè stiamo crescendo. In campo metto sempre la squadra che vedo meglio, ora dobbiamo recuperare e pensare al Venezia, ma fino ad oggi pensavamo al Santarcangelo. L’obbiettivo nostro era quello di vincere la partita, c’era la squadra avversaria che ha dei valori, però la mia squadra è stata brava ad interpretare la gara. Possiamo fare meglio, questo è sicuro, ma l’atteggiamento è stato quello giusto. Nella prima parte abbiamo dato manovra anche in profondità, nella seconda parte meno forse perchè qualcuno non apolloni-santarcangeloè ancora al top e magari le gambe non rispondono ancora bene. C’è stato l’atteggiamento giusto di una squadra che voleva vincere la partita. Ad un certo punto volevo mettere la squadra a quattro, ma Lucarelli aveva dei problemi, Messina anche, lo stesso Calaiò, quindi ho tentennato. L’idea però era quella di mettermi a quattro. La squadra comunque ha avuto il giusto atteggiamento, la giusta mentalità, siamo in crescita. L’arbitro sul gol? Mi ha detto che non l’ha visto, ma io penso al guardalinee, da una foto che circola si vede il guardalinee in linea, con il pallone dentro. Il Parma rende meno fisicamente rispetto alle avversarie? Non sono d’accordo, in alcuni momenti siamo arrivati anche bene sul pallone, è chiaro che quando una squadra deve attaccare non sempre è lucida, con il Santarcangelo che cercava di scavalcare il centrocampo e giocare sulla seconda palla. Quando abbiamo manovrato abbiamo costruito delle occasioni, poi abbiamo pagato la spinta del primo tempo, penso che sia normale che un calo fisico ci possa essere”.