APOLLONI: “VOGLIAMO VINCERE SOPRATTUTTO PER I TIFOSI, CHE NON CI SARANNO MA CI HANNO SEMPRE APPOGGIATO” – VIDEO

Alle 8:45, poco prima della partenza per Sansepolcro dove il Parma svolgerà la rifinitura della vigilia, Gigi Apolloni ha tenuto la consueta conferenza stampa che precede un match dei crociati.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del tecnico:

Iniziamo una nuova fase, il campionato l’abbiamo chiuso bene, ora proiettiamo la nostra testa, le nostre gambe ed il nostro cuore a questa competizione che ai fini della promozione non ha nessuno conto, però ha un valore importante perchè ci permette di continuare ciò che abbiamo fatto da inizio anno, e di coronare l’obbiettivo della promozione mettendo un tassellino ulteriore che ha un significato enorme per noi e per i tifosi. Avere la forza di guardare sempre avanti e migliorarsi è un obbiettivo che ogni calciatore deve avere, per giocarsi la possibilità di conquistarci mete che hanno un significato importante per dare continuità al lavoro che la squadra ha sempre espresso con il cuore. Arriviamo con qualche difficoltà, apolloni-forliperchè abbiamo qualche defezione a livello fisico, ma questo non ci scoraggia perchè ci sono tanti giocatori che sono lì pronti a dare il loro contributo, ragazzi che hanno avuto meno vetrina durante il campionato. Il Gubbio da quello che ho visto ha vinto il campionato meritamente, è una squadra ben organizzata soprattutto sui calci piazzati, davanti ha giocatori importanti e somiglia un po’ alla Sammaurese, nel senso che come gioco fa lo stesso modulo, ha caratteristiche similari ed ha degli esterni alti molto bravi tecnicamente e nell’uno contro uno, davanti hanno un attaccante forte fisicamente che fa la sponda ed è bravo anche ad attaccare la profondità. Sarà una bella gara, ci permetterà di confrontarci con quello che può essere anche il prossimo campionato. Chi non ci sarà? Intanto Saporetti si sta riaggregando, ha iniziato a fare del lavoro con la squadra. È chiaro che non ha ancora partite importanti sulle gambe, però è importante che sia con noi. Ma ci sarà la presenza di tutti perchè tutti mi hanno chiesto espressamente di venire, anche quelli che sono out come Benassi che per un infortunio ha terminato la stagione. Mi fa piacere che tutti mi abbiano chiesto di venire, è un motivo in più per capire quanto è stato importante il gruppo e la squadra che ad inizio anno ha messo da parte i propri obbiettivi personali e pensare alla squadra, e l’hanno fatto in pieno. La lista degli assenti è un po’ lunga, Musetti tornerà la prossima settimana, Agrifogli ha accusato un fastidio durante il riscaldamento nella partita contro la Sammaurese e tornerà anche lui la prossima settimana, poi Lauria ha avuto un problema ad un polpaccio, dopo gli esami dei dottori abbiamo capito che ha un problemino che lo costringe a stare a riposo. L’unico che potrebbe far parte della gara è Cacioli che ha avuto un blocco alla schiena, però penso che possa farcela per domani. Che partita sarà? Avere la possibilità di giocare a viso aperto credo che sia un vantaggio anche per il Parma, perchè di fronte a squadre che hanno giocato per creare un muro ci ha creato delle difficoltà. Penso che la partita di domani sarà importante perchè come loro anche noi vogliamo vincere e giocare poi il 29. È una squadra che gioca, che è solida dietro, dovremo essere bravi a concretizzare ed essere cinici, è una prova di maturità, dobbiamo finalizzare ciò che creiamo. Le porte chiuse? Mi è già capitato in carriera, è un po’ particolare, sembra una gara d’allenamento, non avendo nessuno e sentendo soltanto le proprie voci è strano. Il dispiacere c’è, siamo stati abituati ad avere sempre un seguito importante ed il supporto dei tifosi ci mancherà. Allo stesso tempo cercheremo di giocare anche e soprattutto per loro perchè hanno sempre sostenuto la squadra in ogni frangente. Cercheremo di renderli più orgogliosi di quello che è l’orgoglio che provano ora per la promozione“.