APOLLONI: “L’IMBATTIBILITA’ È UN PREMIO PER LO SFORZO DEI RAGAZZI IN QUESTA STAGIONE” – VIDEO

Aveva chiesto ai suoi di raccogliere il secondo obbiettivo stagionale, ovvero l’imbattibilità, ed è stato accontentato. Gigi Apolloni chiude la prima stagione sulla panchina del Parma da imbattuto, ed al termine dell’incontro si è presentato in sala stampa per analizzare la gara e raccontare le sue sensazioni.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

L’imbattibilità? Ha un significato importante, il lavoro della squadra è stato significativo, se è riuscita a prendere pochi gol e a non perdere è per il lavoro di tutti, a partire dagli attaccanti. Questo è un valore aggiunto che va a premiare quelli che sono stati gli sforzi della squadra in questo anno calcistico. La soddisfazione penso che sia per i ragazzi perchè hanno messo lo spirito giusto, attraverso il gioco di squadra possono togliersi delle soddisfazioni facendo esaltare le proprie doti individuali. Penso al gol che ha salvato Baraye alla fine, ha capito che doveva tornare ed è come se avesse fatto un gol. Le date della Poule Scudetto? Ho fatto diversi programmi, pensando alla possibile sosta o se dovessimo giocare anche sabato sm-apolloni-lauriacontro il Gubbio, perchè c’è anche quest’idea. In base al sorteggio di domani penseremo al programma. Il Parma ha dimostrato di voler dominare la partita? Probabilmente il fatto di giocare senza l’assillo di vincere per forza ti permette di esaltare le qualità dei singoli attraverso le loro caratteristiche. C’è più serenità e tranquillità, anche se poi la pressione gliela do io perchè è un’opportunità di crescita ulteriore, per migliorarsi. Se riesci a vincere e a non farti condizionare dagli eventi c’è una maturazione importante che ti fa sentire più pronto e più forte. Questo dev’essere un punto fermo per la crescita. Quando ci ha condizionato la gara dell’andata? Sicuramente all’andata avevamo trovato di fronte una squadra organizzata con trame di gioco importanti e lo hanno dimostrato i risultati che hanno ottenuto. Ha creato problemi a diverse squadre, avrebbe potuto creare problemi anche a noi senza l’atteggiamento giusto da parte nostra. Manovravamo in orizzontale per far uscire loro in pressing per poi verticalizzare? Sì, questa è stata la trama attraverso il fraseggio e la manovra, in alcuni momenti ci siamo riusciti. Se fai correre un avversario una volta, due volte e tre volte poi non corre più e diventa più facile. Il problema di Agrifogli? Ha avuto un risentimento nel riscaldamento al retto femorale ed ho preferito non rischiare. Walter Rodriguez? Ha fatto una buonissima gara, a momenti è stato anche bravo nell’accentrare la manovra, nel gestire i palloni e nel distribuire il gioco. Ha fatto una buona gara, Walter ha dei valori importanti, è arrivato dall’estero,  ha avuto pochi spazi ma è stato bravo a sfruttare quest’opportunità. Si è sempre allenato in maniera attiva e propositiva, facendo vedere il suo valore attraverso l’impegno, e credo che sia un premio anche per la sua costanza”.