ANCONA-PARMA 2-1 – NON BASTA LA MEDICINA DI MORRONE AD UN PARMA ANCORA SCHIAVO DEI PROPRI LIMITI

Il Parma esce sconfitto dal Del Conero. Non basta la medicina di Morrone per guarire un Parma ancora schiavo dei propri limiti e problemi. Ad una maggiore voglia dal punto di vista della corsa e del pressing, si sono contrapposti i soliti errori difensivi e le difficoltà psicologiche di una squadra che dopo il primo gol ha saputo subito rialzare la testa, ma al secondo gol subito è crollata.

LA FORMAZIONE – Morrone conferma le attese iniziali e passa al 4-3-3. Zommers in porta, Benassi sulla destra e Nunzella sulla sinistra con in mezzo la coppia Lucarelli-Canini; Corapi, Giorgino e Scavone a centrocampo; Melandri e Nocciolini ai lati di Calaiò.

LA PARTITA – Prima panchina tra i “grandi” per Morrone, chiamato a traghettare (almeno per il momento, poi chissà…) i crociati in questo periodo di transizione. Per la sfida contro l’Ancona (12 punti raccolti fin qui) il tecnico spolvera un 4-3-3 che vede il ritorno di Melandri. L’inizio dei crociati è ottimo dal punto di vista della voglia. Alla prima sortita è però l’Ancona a passare in vantaggio: punizione dai 30′, sul tiro Zommers respinge un po’ troppo verso l’area e Daffara è bravo con un tap-in ad insaccare. La risposta dei crociati è però immediata: al 10′ Melandri in area stoppa un pallone, e poi con l’esterno destro serve Nocciolini che insacca superando Scuffia. Il pari carica Lucarelli e compagni, che sfruttando la voglia e la vena di Nocciolini e Melandri e la classe di Calaiò. Da segnalare, però, ci sono solo un paio di occasioni per Calaiò: la prima al 12′ con un sinistro che impegna il portiere avversario in corner, e la seconda al 41′ con un pallonetto che non prende di sorpresa Scuffia. In mezzo alcune sbandate difensive, e poca continuità di manovra, anche se centrocampo ed attacco in fase di manovra sembra dare meno punti di riferimento ed attaccare con maggiore voglia gli spazi. Il finale di primo tempo è praticamente solo dei padroni di casa. Al 42′ Moi da due passi colpisce di testa la traversa, mentre al 43′ Zommers ha un minuto di straordinaria follia: un paio di uscite a vuoto ed il Parma si salva grazie a Lucarelli che vicino alla linea dell’area di porta respinge il tiro avversario. Allo scadere episodio dubbio in area: Nocciolini da dietro spinge Ricci, che cade a terra. L’arbitro lascia proseguire, ma l’episodio resta più che dubbio.
Il secondo tempo vede un’inizio ancora incoraggiante da parte dei crociati, che però non riescono a creare occasioni pericolose. Gara che diventa via via nervosa, anche per la grande posta in palio per entrambe le squadre anche se in posizioni di classifica decisamente diverse. Morrone getta nella mischia anche Baraye al posto di Melandri, ma con il passare dei minuti però il copione torna ad essere quello delle scorse partite: il Parma manovra senza trovare sbocchi, e l’avversaria (in questo caso l’Ancona) che si lancia in velocità ad ogni pallone recuperato. Il secondo gol dell’Ancona nasce proprio così: contropiede due contro cinque dei padroni di casa, passaggio in mezzo per Frediani che in mezzo a tre difensori crociati batte Zommers. Un colpo durissimo per Lucarelli e compagni, soprattutto perchè il gol è anche stato causato da una difesa approssimativa. Il gol dei padroni di casa fa tornare nella testa dei crociati tutti i fantasmi di Padova, ed infatti gli schemi saltano e arrivano anche errori gratuiti, come quello di Canini che al 32′ lancia Ndiaye dalle parti di Zommers che è bravissimo in quest’occasione a parare a terra. Morrone inserisce anche Guazzo e Mazzocchi togliendo Giorgino ed uno stanchissimo Nocciolini, ma il copione non cambia. Il Parma non riesce a mantenere ordine, e i minuti scorrono fino al termine dell’incontro.

ancona-evidenzaIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1’ – Inizia la partita!
5’ – Subito in piedi Morrone davanti alla sua panchina. L‘approccio dei crociati fin qui sembra positivo.
6’ – ANCONA IN VANTAGGIO. Punizione dai 30 metri, Zommers ribatte, sul tap-in arriva Daffara ed insacca. L‘inizio è ora in salita. Ancona-Parma 1-0
10’ – PAREGGIA SUBITO IL PARMA!Melandri in area serve Nocciolini che insacca di destro! Ancona-Parma 1-1
12’ – Occasionissima per i crociati! Corapi lancia per Calaiò che prova il tiro al volo, Scuffia devia in corner!
18’ – Due minuti di interruzione per un colpo ricevuto da Melandri al volto. Il Micio però è già in piedi e dovrebbe rientrare senza problemi.
20’ – Ammonito Ricci (An) per una scaramuccia all‘interno dell’area di rigore.
28’ – Pressing alto dei crociati, Nocciolini ruba un pallone vicino all‘area, Melandri prova il destro: pallone alto.
33’ – Il campo è in pessime condizioni, ed è difficile giocare palla a terra per entrambe le squadre.
34’ – Corapi prova il mancino da fuori area, pallone a lato.
41’ – Nocciolini fa la sponda per Calaiò che prova a superare il portiere con un pallonetto, bravo Scuffia a bloccare il pallone.
41’ – Giallo per Nunzella.
42’ – TRAVERSA PER L‘ANCONA! Moi da due passi di testa colpisce il montante!
43’ – 60 secondi di follia di Zommers che sbaglia un paio di uscite consecutive. Lucarelli salva tutto sulla linea!
45’ – 1‘ di recupero.
46’ – Moi cade in area crociata, l‘arbitro lascia proseguire. Proteste dei giocatori di casa.
46′ – Termina il primo tempo.
46′ – La prima frazione ha visto un buon approccio da parte dei crociati, che dopo il gol subito hanno subito trovato il pareggio con Nocciolini. Alla lunga però è l’Ancona che è riuscito a venire fuori, ed a parte alcuni movimenti offensivi delle tre punte si sono visti molti dei soliti problemi in difesa.

IL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo!
3’ – Giorgino prova il tiro da fuori, Scuffia blocca in presa!
8’ – Si scaldano Ricci, Mazzocchi e Baraye.
11’ – Ammonito Daffara che cintura un giocatore crociato.
17’ – La gara inizia a scaldarsi dal punto di vista nervoso.
18’ – Primo cambio per Morrone: fuori Melandri, dentro Baraye.
20’ – Tiro di Baraye, pallone deviato in angolo esce di poco!
24’ – ANCONA IN VANTAGGIO. Contropiede dei padroni di casa, Fregnani riceve al centro dell‘area ed insacca. Ancona-Parma 2-1
26’ – Secondo cambio per Morrone: fuori Giorgino dentro Guazzo.
30’ – Ammonito Guazzo per un fallo a centrocampo.
32’ – Buco clamoroso di Canini, si invola Ndiaye in contropiede ma è bravissimo Zommers a bloccare a terra.
37’ – Terzo cambio per il Parma: fuori Nocciolini,dentro Mazzocchi.
39’ – Doppio cambio per l‘Ancona: fuori De Silvestro e Agyei, dentro Bariti e Kostadinovic.
43’ – Ammonito Benassi per un duro colpo ai danni di un avversario.
45’ – Cambio per l‘Ancona: fuori Moi, dentro Barilaro.
45’ – 6‘ di recupero.
47’ – Guazzo tira su assist di Calaiò, Scuffia blocca agilmente!
50’ – Tiro di Calaiò ribattuto, Scavone dal limite spara altissimo!
51’ – È finita. Il Parma esce sconfitto dal Del Conero. Non basta la medicina di Morrone per guarire un Parma ancora schiavo dei propri limiti e problemi.