Amauri: “Io vado via da Parma solo se mi buttano fuori…”

Amauri, ormai, non si ferma più. Nella Mixed Zone dello Stadio Tardini ha rassicurato tutti sulle sue condizioni fisiche, e ha parlato anche del mercato e della prossima gara contro la Roma.

parmaudineseevidenzaEcco le sue parole di Amauri:

Come sto? Non è successo niente, forse ho corso troppo, però non ho niente. Un crampo, un qualcosa del genere, ma credo che non sia niente di particolare. Non mi fermo più? Sono contento, ho lavorato per questo. E’ un momento bello, senza Amauri il Parma aveva fatto tanti punti, ora con Amauri continua a farne e per questo sono felice. Speriamo di continuare a fare gol e delle belle prestazioni. La dedica? Per i miei figli, la mia bambina fa 2 anni, e domani il figlio copie 7 anni. Me lo sentivo? Si, me l’avevo fatta preparare già ieri, meno male che l’ho buttata dentro così loro sono felici.”

Se abbiamo sofferto? Sapevamo che con un 1-0 contro l’Udinese la partita non è mai chiusa, poi Guidolin lo conosco bene, e chiede sempre il massimo a tutti fino al 90′. Ritengo che la squadra stia giocando veramente un bel calcio, sia nel giocare sia nella fase di recupero. Merito della squadra e merito dell’allenatore, che ci prepara bene durante la settimana. L’affiatamento con Cassano? Almeno finalmente lasciamo da parte le voci che dicevano che Amauri e Cassano non potevano giocare assieme. Speriamo di giocare assieme fino alla fine e di portare a termine il campionato nel miglior modo possibile.”

Il mercato? Io sono abituato, ma io vado via da qui solo se mi prendono e mi buttano fuori… Biabiany? Sicuramente è una cosa che riguarda lui e la società. Sicuramente perdere un giocatore del genere ci dispiace, ma se è per il bene della società, per il bene del giocatore, è giusto che magari vengano fatte delle scelte. Si va avanti, si cercherà di fare quello che abbiamo fatto oggi, anche magari senza di lui, e continuare a vincere. L’Europa? Dobbiamo continuare a giocare in questo modo, se lo faremo potremo dire la nostra. Già domenica avremo una partita contro una squadra in salute, sarà una partita molto difficile.”