Amauri: “Si è visto che io e Cassano assieme possiamo fare bene”

Ieri sera si è svolta la festa dei Parma Club Millenium, Verdi, Numero 10 e Banca Intesa (clicca qui per vedere le foto e leggere il resoconto della serata). Dopo la cena che ha visto giocatori (Cerri, Mauri, Galloppa ed Amauri), il tecnico Donadoni e Sandro Melli sedersi al fianco dei numerosi tifosi presenti, per poi ritirare, a fine serata, un premio speciale.

parmaclubfesta4E’ Amauri, secondo il nostro personale applausometro, a ricevere il maggior numero di applausi oltre a quelli riservati poco prima al tecnico crociato Roberto Donadoni. L’attaccante brasiliano ha parlato delle sue difficoltà ad inizio stagione, e del suo stato di forma attuale che lo ha portato a segnare 4 gol in 4 partite.

Ecco la trascrizione delle sue parole alla consegna del suo premio, che potete anche vedere grazie al video che pubblichiamo in basso:

“Buonasera a tutti. Il 2013 all’inizio è stato bello, anche perchè abbiamo fatto una buona stagione, poi con l’inizio del nuovo campionato abbiamo cambiato modulo, ho giocato poco, sono subentrato sempre… Però la cosa più importante è non mollare mai, cercare di lavorare bene, ed è quello che ho fatto fino ad adesso, aspettando la mia opportunità, e quando è arrivata ho saputo sfruttarla al massimo. Spero da qui alla fine di dare tanta gioia così come sta succedendo ora. All’inizio ci sono state delle difficoltà, con il cambio di modulo, però si è visto benissimo nelle ultime partite che Amauri e Cassano possono fare veramente bene. Cerchiamo di migliorare ancora, durante la settimana, così la domenica diamo tanta gioia ai nostri tifosi che se lo meritano. Io non penso minimamente di andare via da qua, perchè sto benissimo, al di là della società, al di là del calcio, ma anche la città è a misura d’uomo, si vive molto bene, perciò come ho detto vado via solo se mi prendono di peso e mi buttano via. Sarà un po’ difficile, però…”