I NUOVI CROCIATI: Soufiane Bidaoui, nuovo centrocampista del Parma.

Continua l’ormai tradizionale mercato dei parametri zero del Parma. L’ultimo colpo dell’entourage capitanato da Pietro Leonardi è Soufiane Bidaoui.

Nato a Etterbeek, piccolo comune belga a pochissimi chilometri dalla capitale Bruxelles nel 1990, Bidaoui è un esterno offensivo, adatto a giocare a sinistra (anche se destro naturale) in un attacco a tre. Il giocatore è cresciuto nelle giovanili del Diegem Sport, squadra che milita nella terza divisione del campionato belga, per poi passare al Westerlo (seconda divisione), Roeselare (sempre seconda divisione) e infine nel Lierse, squadra che milita nella Jupiler League, massimo campionato del calcio belga. Nei due anni di permanenza nel Lierse, Bidaoui ha collezionato 19 presenze e messo a segno un gol. Una volta in scadenza di contratto, il Parma è stata la squadra più lesta nell’assicurarsi il cartellino del calciatore, superando la concorrenza di Torino, Brescia e Standard Liegi, a quanto si è letto in questi giorni sui portali specializzati.

Di origini marocchine, Bidaoui ha scelto proprio il Marocco come sua nazionale, collezionando alcune presenze sia in Under-21 che in Under-23. Il ragazzo, però, possiede anche il passaporto belga, quindi non occuperà una casella da extracomunitario della rosa ducale. Secondo il giornalista Gianluca Di Marzio il calciatore ha firmato un quadriennale e  dovrà convincere Donadoni durante il ritiro estivo. Su indicazione del mister, la società deciderà di aggregarlo in pianta stabile nella rosa della prossima stagione, oppure si valuterà anche l’opzione di un prestito.

Ricordate Omar El Kaddouri? La scorsa sessione estiva di calciomercato, il giocatore era in procinto di arrivare a Parma, ma alla fine scelse il Napoli. Proprio El Kaddouri, in un dialogo su Twitter con Di Marzio, elogia il nuovo giocatore gialloblù-crociato. Di seguito potete leggere il botta e risposta tra il centrocampista del Napoli e il giornalista di Sky.

20130528-081817.jpg

Poteva mancare il classico video celebrativo delle doti di Bidaoui? Ovviamente no. Dopo i dribbling ubriacanti di Nando Marques e le bombe terra-aria di Pabon, ecco la volta dei numeri di Bidaoui.