ALBERTINI (L’UOMO CHE PORTO’ SANZ A PARMA): “HO IO QUALCUNO CHE E’ DISPOSTO A COMPRARE IL PARMA!”

Giù il cappello di fronte allo “scoop” di Palla In Tribuna, programma radiofonico di Radio Parma condotto da Marco Balestrazzi, che pochi minuti fa è riuscito a contattare, in rigorosa diretta, nientepopodimenoche Vittorio Albertini. Ricordate Lorenzo Sanz? Ecco, nella famosa conferenza che si svolse al Tardini, era stato proprio Albertini ad annunciare l’affare (poi clamorosamente saltato). Ci sembra corretto aggiungere che la nostra sensazione, onestamente, è che si sia trattato di un intervento al limite del surreale, sia per il personaggio (senza offesa) abbastanza “fantozziano”, sia per i contenuti.

sanzIn ogni caso ecco le parole di Albertini, raccolte durante la diretta di Palla In Tribuna:

Contatti con Sanz non ne ho più. Quando successe l’affare di Sanz io già non ero più al suo fianco, perchè è subentrato il figlio di Sanz, che è stato governato dal dott. Foschi, commercialista di Parma. Il finale di questa storia quindi non mi ha visto protagonista. Se seguo il Parma? Certo che lo seguo, da sempre e con amore. Io sono un parmigiano d.o.c.. Vedo il Parma molto in difficoltà, e io non ci credo affatto alla storia della cessione del Parma. Non ci credo e non mi piace nemmeno. Io avrei un signore vero e proprio, che è di Parma ed ha fatto fortuna all’estero, che sarebbe disponibile a comperarlo il Parma, a pagarlo bene e a fare le cose per bene. Io ora però aspetto, non porto nessuno a Parma. Se vedo che questa storia non finisce bene, prima di quando pensiate interverrò sicuramente. Non permetterò che farà la fine della Reggiana in Serie D. Se non finisce bene questa cosa, si va a tarallucci e vino… Io attendo fino a dopo Natale, ma non posso svelare chi sia. E’ un signore svizzero di Parma, che ha fatto fortuna. Lui ama Parma, e sarebbe disponibile a venire. Io ho suggerito anche una cosa: la prima operazione dev’essere quella di portare Giovinco a Parma. Subito! Pagare i costi del cartellino e portarlo a Parma. Questo signore svizzero però viene se lo porto io, non è che viene per conto suo”.

(La foto di Sanz è del sito LungoParma.it)