EX – ADDIO A CESARE MALDINI: NEL ’79 PORTO’ IL PARMA IN SERIE B

Si è spento questa notte Cesare Maldini, noto per una carriera da calciatore prima e da allenatore (e ct) poi. Cesare è stata una storica ‘bandiera’ del Milan, come poi il figlio Paolo. Nato a Trieste nel 1932, dopo aver esordito a 21 anni con la maglia della Triestina, è passato al Milan e con i rossoneri da difensore ha giocato fino al 1966. Tre anni prima, nel 1963, quando in panchina c’era Nereo Rocco, ha sollevato la Coppa dei Campioni. Con i rossoneri ha vinto anche quattro scudetti. Dal 1967, conclusa la carriera da calciatore, diventa allenatore: prima al Milan come vice di Nereo Rocco per tre stagioni, poi al Foggia, alla Ternana e quindi con il Parma.

I crociati, guidati da Maldini (subentrato a Landoni), nella stagione 1978-79 conquistarono la promozione in Serie B dopo lo spareggio con la Triestina. In quella squadra giocava anche un giovanissimo Carletto Ancelotti, che fu poi ceduto alla Roma. Ecco la formazione che, guidata da Maldini, vinse quello spareggio giocato allo Stadio Romeo Menti di Vicenza: Boranga, Caneo, Baldoni, Colonnelli (dal 72′ Toscani), Agretti, Battisodo, Scarpa, Mongardi, Bonci, Ancelotti, Torresani. I crociati passarono in vantaggio con Scarpa, si fecero raggiungere da una rete di Panozzo e poi nei supplementari strapparono la promozione grazie ad una doppietta di Ancelotti.

Cesare Maldini diventò poi dal 1980 al 1986 è l’allenatore in seconda di Enzo Bearzot. Poi passò all’Under-21, con la quale è stato tre volte consecutive campione europeo. Nel 1996 andò alla guida della Nazionale maggiore: la lascerà due anni dopo, in seguito all’eliminazione subita dalla Francia , che diventerà campione del mondo, a Francia 1998.

(La foto di Cesare Maldini in panchina con Ernesto Ceresini è del sito Repubblica Parma)