ADAS PROVINCIALE E PARMA INSIEME DOMENICA PER LA DONAZIONE SI SANGUE – VIDEO

Prima della seduta di allenamento odierna, si è svolta una conferenza stampa congiunta dell’amministratore delegato Luca Carra e di Ines Seletti, presidente dell’Adas (Associazione Donatori Aziendali di Sangue) Parma, per la presentazione delle iniziative in calendario al Tardini domenica prossima.

Ecco il video e le interviste salienti:

Luca Carra, Consigliere Delegato di Parma Calcio 1913 “Domenica come in altre occasioni abbiamo dato spazio ad una associazione che si occupa di volontariato e di beneficenza. Qui di fianco a me c’è Ines Seletti che è dell’Adas, Associazioni Donatori Aziendali Sangue, e con loro promuoveremo e cercheremo di far capire a tutti cosa significhi donare il sangue e che utilità può avere”.

Ines Seletti, Adas Provinciale di Parma“È fondamentale l’appoggio del Parma, perchè arriva in un momento in cui è molto importante parlare della donazione del sangue, perchè come in altri ambiti anche nella donazione del sangue si è verificata una crisi. È importantissimo che sia il Parma ad affiancarci perchè è un ambiente giovane, è un ambiente bellissimo, ed in adas-fidasquesta avventura abbiamo deciso di farci accompagnare dalla nostra squadra, “Cugini di Sangue”, che è della Fidas Polesana, che scenderà in campo con il Delta Rovigo, ed entrambe le squadre indosseranno le maglie della Fidas. Potrebbe essere un’idea per un futuro gemellaggio, insieme ai calciatori abbiamo deciso di schierare in campo ventidue bambini che entreranno in campo insieme ai giocatori. Indosseranno le maglie della Fidas di Parma e della Fidas provinciale. Dev’essere solo l’inizio, ci tengo a ricordare che donando sangue salviamo delle vite umane. Ci sono dei pazienti e degli ammalati che aspettano con ansia una sacca di sangue. Per questa giornata che sarà meravigliosa chiamo a supporto tutti i donatori di sangue dell’Adas provinciale. Non negherò che ho chiesto alla nostra sponda della Fidas Polesana di non incitare troppo i loro giocatore, perchè la partita volga al meglio per il Parma Calcio, visto che è uno sport scaramantico e speriamo di tornare spesso in futuro…”.