ABBONAMENTI – TICKETONE E LISTICKET AL LAVORO PER RIMEDIARE AI PROBLEMI INIZIALI

In un mondo ideale ogni tifoso, comodamente seduto sul proprio divano, riceverebbe la visita di Lucarelli, Corapi, Evacuo e Giorgino, pronti a recapitare all’istante e direttamente a casa l’abbonamento nuovo di zecca, magari con anche in regalo una maglia da gioco autografata ed un pallone. Il mondo attuale, però, è ben lontano dall’immagine che abbiamo tracciato. In casi come questi la cosa ideale è analizzare al meglio la situazione, capire quali sono i problemi (e accertare le responsabilità) e soprattutto capire quali possono essere le soluzioni.

ticket-listDi sicuro il principale fattore scatenante del caos abbonamenti è la piattaforma TicketOne-Listicket (ora sono diventati un’unica società quindi possiamo accomunare le due cose), che fin dall’inizio ha dato davvero grossissimi problemi, non adeguati alla generosa commissione che viene richiesta al momento del pagamento. Per provare ad aiutare i tifosi abbiamo realizzato ben tre tutorial (TDTTDT PER UN MINOREABBONAMENTO) per cercare di guidarvi al meglio, ma al di là del fatto che per qualcuno il mondo del web può essere pieno di ostacoli, esistono altre difficoltà che noi (ma anche il Parma) non possiamo assolutamente risolvere.

Alla fine, gira che ti rigira, si tratta di un problema di server, di velocità e di banda. Nelle ultime ore alcuni tifosi che hanno sottoscritto la TdT online hanno dovuto attendere decine di minuti prima di ricevere la mail di conferma e quella con il foglio sostitutivo, e questo ha ovviamente creato il dubbio, durante l’attesa, che l’acquisto non fosse andato a buon fine. Per non parlare dell’errore “110111” che a moltissimi tifosi è comparso durante il tentativo di acquisto dell’abbonamento su Listicket: si tratta a nostro giudizio di una difficoltà di sincronizzazione dei dati della TdT (e dunque del database di TicketOne) con quelli dei database di Listicket. Una questione che dunque solo TicketOne e Listicket possono risolvere. Senza dimenticare che, secondo quanto abbiamo raccolto, entrambi i sistemi hanno avuto un blocco su tutto il territorio nazionale che ha causato disagi a tutti per diverse ore.

Questo finora ha comportato diversi problemi anche al Tardini, dove si è verificato un allungamento estenuante del tempo d’attesa al Tardini. Già, perchè inserire i dati coda-abbonamenti4sul programma di TicketOne a disposizione di ogni postazione è un lavoro molto rapido, ma se poi servono 15 minuti per attendere la mail di risposta con i dati della tessera ovviamente il disagio è grandissimo, la coda non si muove ed il nervosismo, giustamente, cresce di minuto in minuto. A rallentare il tutto è anche un controllo che viene effettuato online dal CEN, il Centro Elettronico Nazionale di Napoli.

A causa di questi problemi di connessione, comunque, ieri al Tardini per fare Tdt ed abbonamento ad ogni singolo tifoso servivano circa 30 minuti. Un’eternità, insomma. Per questo il Parma da questa mattina ha deciso di dividere in due le postazioni: da una parte c’è la possibilità di fare la TdT, dall’altro l’abbonamento. In questo sono estremamente facilitati coloro che, pur volendo acquistare l’abbonamento al Tardini (magari per poter scegliere il proprio posto), hanno acquistato la TdT online: in questo modo dovranno fare una sola coda ed il tempo d’attesa sarà praticamente dimezzato.

Contattando sia TicketOne che Listicket la risposta che abbiamo ricevuto nelle ultime ore è stata la stessa: “stiamo facendo il possibile per sistemare il problema e per rendere il tutto più veloce. La speranza è che ci riescano nel più breve tempo possibile, ovviamente, anche se sembra che già da questo pomeriggio la situazione stia migliorando sensibilmente. Il Parma e i suoi tifosi, ovviamente, ringraziano…