ABBONAMENTI – IL PARMA ESTENDE LA PRELAZIONE PER I VECCHI ABBONATI FINO AL 3 SETTEMBRE

Che poi nessuno venga a dire che il Parma, in questa Campagna Abbonamenti, non è andato incontro alle esigenze dei tifosi. Dopo aver stabilito dei prezzi abbordabili, grazie alla prelazione e alla promozione “Porta un Crociato”, nei giorni scorsi ha ampliato fino al 3 settembre la possibilità di abbonarsi grazie alla promozione che ParmaFanzine.it ha appoggiato, attraverso la quale c’è la possibilità di usufruire di un importante sconto nel caso un vecchio abbonat0 “porti” un nuovo sottoscrittore. Ma non solo: è di qualche minuto fa la notizia che il Parma ha ristabilito ed ampliato fino al 3 settembre anche la possibilità a tutti gli abbonati della scorsa stagione di sottoscrivere l’abbonamento usufruendo del prezzo relativo al periodo di prelazione (senza però mantenere il posto assegnato), che inizialmente doveva essere valido solo fino allo scorso 15 luglio.

ABBONAMENTI4Ecco il comunicato della società, estrapolato dal sito ufficiale: In questi primi giorni di libera vendita della campagna abbonamenti 2014-15 diversi vecchi abbonati al Parma Fc che non sono riusciti a rinnovare il proprio abbonamento nel periodo di prelazione, hanno manifestato la propria delusione per doverlo fare ora senza nessuna agevolazione. Non tanto in riferimento al mantenimento del posto quanto a quello del prezzo ridotto. Per cercare di venire ulteriormente incontro ai propri vecchi abbonati, in considerazione anche del periodo di crisi economica che tutto il nostro paese sta vivendo,  il Parma Fc ha deciso che, oltre a proseguire l’offerta “Porta un Crociato” fino al 3 settembre, l’abbonato alla stagione 2013-14 potrà comunque rinnovare in libera vendita usufruendo dei prezzi previsti dalla prelazione pur avendo perso il diritto al mantenimento del posto. Il vecchio abbonato che in questi giorni ha rinnovato alle tariffe della libera vendita sarà contattato per le procedure di adeguamento alla nuova disposizione”.

Come si legge alla fine del comunicato, non c’è nessun rischio nemmeno per coloro che avessero perduto l’occasione per abbonarsi in prelazione, e che in questi giorni avessero pagato il prezzo pieno, visto che verranno contattati per adeguare la loro posizione, e quindi con ogni probabilità ricevere la differenza tra la quantità versata ed il prezzo che avrebbero dovuto pagare nel periodo di prelazione.