21/03-21/04: I primi 30 giorni di ParmaFanzine.it

Aspettando Inter-Parma, sperando che il risultato non ci faccia andare di traverso il pranzo, in Redazione oggi ci prendiamo una piccolissima pausa e per qualche secondo diamo un’occhiata a ciò che è stato fatto da quando ParmaFanzine.it ha visto la luce. Sono passati esattamente 30 giorni da quel pomeriggio in cui, con una certa emozione, tutta la Redazione in coro annunciava la nascita di questo nuovo portale completamente dedicato alle sorti e alle vicissitudini del Parma.


Un mese,
parliamoci chiaro, non è nulla. Per questo noi continuiamo a guardare avanti, coscienti del fatto che abbiamo molta strada da fare, però ci sembra giusto mandare un ringraziamento davvero enorme a quelle 2148 persone che hanno visitato il sito e che l’hanno vissuto, quotidianamente.
Ed un ringraziamento speciale va anche a quella splendida “famiglia” che popola la nostra pagina facebook: con tutta la passione che contraddistingue il nostro lavoro, siamo riusciti in pochissimo tempo ad aprire le porte a ben 824 persone… siete parma_fb_covertantissimi, in così poco tempo, e noi siamo orgogliosi di poter farvi ridere, di poter soffrire con voi dopo una sconfitta e di gioire tutti assieme dopo una vittoria.

Avete riso e condiviso le vignette del Collaboratore (Domestico), di Nestor Meme e del Vignettista; vi siete innamorati delle pagelle del grandissimo Gabrielo, appuntamento fisso del lunedì; avete letto con attenzione le analisi tattiche di Gandalf il Crociato; avete iniziato a scoprire la penna tagliente del Barone.
In questi 30 giorni ci siamo divertiti, abbiamo spedito una vagonata di spille che sono stato molto apprezzate, e ci scusiamo se un paio di lettori, per colpa delle poste italiane, non hanno ancora ricevuto la loro busta, ma poco importa: rispediremo tutto.

Pochi giorni fa abbiamo avuto la conferma del fatto che anche a Collecchio si divertono con le nostre vignette, e seguono attentamente i nostri editoriali. Per noi è davvero la soddisfazione più grande: riuscire ad unire tutto il mondo crociato sotto un tetto fatto di risate, di simpatia, ma anche di una critica costruttiva. Crediamo fermamente che questa sia l’essenza giusta per vivere il nostro amore verso il Parma.

Il traguardo non è magari nè grande nè importante, ma secondo noi era un’occasione perfetta per dirvi GRAZIE!
Ed ora ci rimettiamo al lavoro, che tra poche ore si gioca…

L’Editorialista